Ticino

Diario da Lourdes, giorno 5: pronti per il rientro

I giorni passano, le esperienze si accumulano e il momento di rientrare a casa è arrivato. La giornata non è stata però sprecata. A metà mattina abbiamo celebrato l’ultima Santa Messa di questo pellegrinaggio alla Cappella Nôtre Dame, concludendo così assieme, come abbiamo iniziato, questo viaggio a Lourdes. Significative le parole che Monsignor Claudio Mottini ci ha consegnato durate l’omelia: «Questa non è l’Eucaristia della partenza, ma della ripartenza»! Il Signore stesso attraverso la sua Parola, che abbiamo letto e meditato nella celebrazione, ci ha dato le indicazioni per tornare a casa e ripartire con un nuovo slancio, con un cuore colmo di amore. Il grande comandamento è quello di amare il Signore con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la mente e amare il prossimo come noi stessi (cfr. Mt 22,34-40). Dunque, non si riparte senza l’amore per Dio, per i fratelli e dei fratelli. Questo tempo a Lourdes è stato un tempo fecondo. Torniamo a casa per raccogliere quanto è fruttificato in questo pellegrinaggio. Torniamo a casa per ripartire con gesti di fecondità e di vita. È ormai tempo di tornare per raccogliere l’amore.

Un ultimo pasto in albergo, ultimi momenti tutti assieme, lasciandosi andare anche a qualche canto e a una condivisione della propria esperienza e, nel pomeriggio, un ultimo saluto alla Grotta.

Con questi gesti siamo davvero pronti per rientrare in Ticino, contenti dei bei giorni trascorsi qui a Lourdes, sapendo che sono stati giorni di grazia, nei quali il nostro cuore si è ristorato e rigenerato grazie a tutto quanto abbiamo vissuto. Da questa consapevolezza scaturisce un grande senso di gratitudine. Non possiamo non ringraziare l’Opera Diocesana Pellegrinaggi, i sacerdoti che ci hanno accompagnati e guidati, i seminaristi, gli scout, tutti coloro che hanno dato il loro contributo a questo pellegrinaggio nei modi più diversi e tutti quanti hanno partecipato, condividendo a Lourdes questi giorni e portando nella preghiera coloro che non sono qui con noi. Però, accanto a tutte queste figure, il ringraziamento più grande va a Cristo e alla Vergine Maria per tutto quanto ci hanno permesso di vivere in questi giorni. Li ringrazio proprio davanti alla Grotta, mentre mi rivolgo alla Vergine di Lourdes un’ultima volta in quest’anno e vi scrivo queste righe, pronto a ripartire con un cuore nuovo da questo pellegrinaggio e sperando di poter tornare presto e in una condizione sempre più simile alla nostra normalità. Saluti e preghiere per tutti voi da Lourdes!

Davide Santini

Ringraziamenti
La direzione dell’Opera Diocesana Pellegrinaggi ci tiene a ringraziare sentitamente i seminaristi Daniele, Davide e Stefano per il loro discreto ma prezioso servizio, i foulard bianchi per l’animazione liturgica, Carlino per la sua instancabile presenza con la bandiera. Ringraziamenti vanno anche ai sacerdoti don Carmelo, don Erico, don Giuseppe e don Valentino, cosi come pure a don Claudio Mottini che ha guidato questo pellegrinaggio diocesano con le sue meditazioni e omelie impregnate di saggezza. Un plauso è rivolto al segretariato dell’Opera Diocesana Pellegrinaggi per l’organizzazione impeccabile.

La redazione di catt.ch ringrazia Davide Santini per il suo contributo a parole e in immagine nel raccontarci giorno per giorno il pellegrinaggio diocesano a Lourdes.

20 Agosto 2021 | 15:53
Condividere questo articolo!