Svizzera

28 settembre: le Chiese svizzere si mobilitano per il clima

La manifestazione nazionale per il clima organizzata a Berna per il 28 settembre ha trovato largo sostegno tra le Chiese svizzere. Da S. Gallo a Montreux, in più di duecento chiese nel Paese, le campane suoneranno o l’orologio del campanile verrà fermato a mezzogiorno meno cinque in segno di aderenza alla manifestazione.

Diversi gruppi cristiani – tra cui le Donne protestanti della Svizzera, Pane per tutti, la Lega svizzera delle donne cattoliche, la Commissione Giustizia e Pace – vogliono così segnalare simbolicamente l’urgenza di intervenire in favore del clima. In tutto, per la Chiesa cattolica, si conterà la partecipazione di 212 chiese, in 150 parrocchie diverse.

In diversi comuni, cattolici e protestanti si sono messi d’accordo – a La Chaux-de-Fonds, Dübendorf, Romanshorn, Uster, Schaffhouse e a Spiez per esempio – perché le proprie campane possano suonare assieme. Nei Cantoni di Zurigo e Berna, l’appello ha ottenuto il sostegno delle Chiese cantonali. Il sinodo protestante di Zurigo ha anche adottato una risoluzione dal titolo «Agire contro il cambiamento climatico». La manifestazione per il clima a Berna incomincerà con un preludio spirituale. Alle 12.30 una preghiera interreligiosa per il clima avrà infatti luogo alla chiesa dello S. Santo.

cath.ch/red

23 Settembre 2019 | 19:02
clima (40), svizzera (206)
Condividere questo articolo!
En relation