L’evidenza dell’amore

Di Manuela Masone Chi, nei giorni scorsi, leggendo le parole che Daniele ha scritto alla moglie Julie sulla pagina Facebook della Compagnia Finzi Pasca, non è stato profondamente colpito?

Malala: il film

Di Manuela Masone "Mio padre mi ha solo chiamata Malala, non mi ha fatto diventare Malala. Ho scelto io questa vita e ora devo continuare a viverla"
Malala

Il dono della maternità e paternità spirituale

di Manuela Masone Non prego per il mondo, ma per coloro che mi hai dato, perché sono tuoi (Gv 17,9) Nella lunga preghiera di Gesù nel vangelo di Giovanni, troviamo queste parole che solitamente vengono riferite alla Chiesa. Gesù, prima di partire, affida al Padre la Chiesa che identifica, potremmo dire, in coloro che hanno creduto e che crederanno in Lui.

Amicizia e celibato

Di Manuela Masone Nei giorni scorsi una notizia ha fatto scalpore e seminato incertezza: la BBC stava per trasmettere un documentario nel quale si sarebbe rivelato il carteggio inedito tra Giovanni Paolo II e una donna.

Una costellazione di consacrati

di Manuela Masone Di ritorno dalla chiusura dell’Anno della Vita consacrata, l’impressione è quella avere uno squarcio della molteplicità dei carismi che operano nella Chiesa: contemplativi, istituti secolari e di vita apostolica, nuove forme, Ordo Virginum.

Meraviglia e indifferenza

Nell’Antica Grecia, la meraviglia era considerata il punto di partenza del filosofare. Per Aristotele dallo stupore nasce il desiderio di conoscere perché solo di fronte all’ignoto si prova stupore.
https://www.flickr.com/photos54316710@N04

La porta e il fiume: abbandonarsi all’Amore misericordioso

Due sono i simboli che il vescovo Valerio ha presentato nella sua lettera pastorale che apre il Giubileo della Misericordia, la porta aperta per la quale si entra e il fiume nel quale ci si immerge.
https://www.flickr.com/photos/johnseb/

La legge del taglione o la sapienza del cuore?

La legge del taglione o la sapienza del cuore? In questi giorni, con ancora le scene degli attentati a Parigi sotto i nostri occhi, mi sembra impossibile non parlarne.

Belli dentro?

Mentre preparavo una riflessione per i giovani sull’immagine di sé, pensavo al concetto di bellezza. Oggi infatti lo si ritiene principalmente un elemento esteriore alla persona che ha a che vedere con l’aspetto e il modo in cui mi presento. Ogni tanto ci si riferisce anche alla bellezza interiore ma in modo un pochino dispregiativo.

Non lo dimenticate, sognate… non lasciatevi rubare la speranza

Sogno è l’altro nome della speranza. “I have a dream”, io ho un sogno: inizia così il più celebre discorso di Martin Luther King. E da quel sogno di libertà ha dedotto comportamenti che hanno generato una storia nuova e una nazione diversa.
https://www.flickr.com/photoslivenature