Papa e Vaticano

Videomessaggio del Papa per il viaggio in Bulgaria e Macedonia: «L'Europa ha due polmoni, come diceva San Giovanni Paolo II»

«Venire in Bulgaria sarà per me e per i miei collaboratori un pellegrinaggio nel segno della fede, dell’unità e della pace». Lo spiega il Papa, nel videomessaggio di saluto e di ringraziamento che  ha inviato al popolo della Bulgaria nell’imminenza del viaggio apostolico, che compirà dal 5 al 7 maggio su invito delle più alte autorità del Paese.

«La vostra terra – prosegue Francesco – è patria di testimoni della fede, fin dai tempi in cui i Santi fratelli Cirillo e Metodio vi seminarono il Vangelo: una semina feconda, che ha portato frutti abbondanti anche nei periodi difficili del secolo scorso. Lo ripeteva spesso San Giovanni Paolo II, che tanto si è prodigato perché l’Europa riscoprisse la forza liberatrice di Cristo; e anche perché potesse riprendere a respirare con i suoi due polmoni». «Sulle sue orme avrò la gioia di incontrare Sua Santità il Patriarca e il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Bulgara», annuncia il Papa: «Insieme manifesteremo la volontà di seguire il Signore Gesù nel cammino della comunione fraterna tra tutti i cristiani». «Il mio pellegrinaggio sarà tutto nella memoria del Santo Papa Giovanni XXIII, che nei quasi dieci anni trascorsi a Sofia come Delegato Apostolico ha creato col vostro popolo un legame di stima e di affetto che dura tutt’ora», sottolinea Francesco: «Egli è stato uomo di fede, di comunione e di pace. Per questo ho scelto come motto del Viaggio il titolo della sua storica Enciclica ›Pacem in terris – Mir na zemyata’. Vi chiedo per favore di accompagnarmi con la vostra preghiera. Grazie! Dio conceda pace e prosperità alla Bulgaria!».

Guarda il video.

3 Maggio 2019 | 14:31
Condividere questo articolo!