Internazionale

Vescovi messicani: Chiesa sempre al fianco dei migranti

L’impegno della Chiesa cattolica in Messico per affrontare l’emergenza umanitaria legata al fenomeno delle migrazioni. E’ questo uno dei temi al centro della 103.ma Assemblea Plenaria della Conferenza episcopale messicana (Cem), che si concluderà domani a Città del Messico. Recentemente i presuli messicani hanno ribadito, in un comunicato, l’impegno della Chiesa «a sostenere in modo stretto e solidale» i migranti provenienti dal Centro e dal Sud America, «che attraversano il Paese verso gli Stati Uniti». «La Chiesa in Messico – ha ricordato in un’altra occasione la Conferenza episcopale – svolge un compito incessante a sostegno dei migranti».

L’impegno della Chiesa per i migranti
Tra le varie iniziative, spicca quella delle 70 Case del Migrante sparse in varie zone del Paese. Si tratta di strutture che offrono «la prima accoglienza» ai migranti in transito. Mostrano che per la Chiesa nessuno è illegale e forniscono anche «aiuto spirituale e morale». I presuli, oltre a ed esprimere la loro contrarietà alla costruzione di un muro al confine tra Messico e Stati Uniti, hanno ricordato la gravissima situazione di molti migranti. In un recente messaggio, in occasione del semestrale incontro chiamato «Mex-Tex», i vescovi delle diocesi frontaliere del Messico e del Texas hanno esortato, in particolare, ad ascoltare «il grido dei fratelli migranti». Negli anni – hanno sottolineato – si è assistito ad «un sistema migratorio ormai a pezzi, a causa di condizioni strutturali ed economiche, che generano minacce, deportazioni, impunità e violenza estrema». «Una situazione – hanno sottolineato i presuli – che si riferisce sia alla frontiera tra Messico e Centroamerica che a quella tra Stati Uniti e Messico».

Il Progetto globale pastorale 2013-2033
Alla 103.ma Assemblea a Città del Messico, partecipano i 134 vescovi delle 95 diocesi messicane, raggruppate in 18 province. Uno degli obiettivi della riunione è anche quello di discutere ed approvare la seconda fase del «Progetto globale pastorale 2013-2033». Ad alimentare tale Progetto – riferisce l’agenzia Sir – sono il Magistero recente della Chiesa e i discorsi pronunciati da Papa Francesco durante il viaggio in Messico lo scorso anno. «Il Piano – ha detto il segretario generale dell’Episcopato messicano, mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola – avrà come punti centrali il mistero della Vergine di Guadalupe e il mistero della Redenzione». (A.L.)

(Da Radio Vaticana)

28 Aprile 2017 | 10:00
messico (54), migranti (373), trump (40)
Condividere questo articolo!