Un'immagine di suor Maria Laura Mainetti (1939-2000).
Chiesa
Un'immagine di suor Maria Laura Mainetti (1939-2000).

Verso la beatificazione: le spoglie di suor Maria Laura ora nella cattedrale di Chiavenna

11.03.2019, 11:00 / guggiarisilvia

Questa sera, lunedì 11 marzo, alle ore 20.30, presso la Collegiata di San Lorenzo in Chiavenna
(So), il vescovo della diocesi di Como, monsignor Oscar Cantoni, presiederà la Santa Messa solenne in occasione dell’avvenuta traslazione dei resti mortali della Serva di Dio suor Maria Laura Mainetti. Suor Mainetti, ora, riposa nella Collegiata di San Lorenzo in Chiavenna (So), nella cappella intitolata a san Giovanni Nepomuceno.
La religiosa, di cui è in corso l’iter per la beatificazione nei modi e nei tempi canonicamente previsti, fu uccisa il 6 giugno 2000, vittima di un mortale rituale satanico. Da allora la sua tomba, così come il luogo dell’assassinio, sono meta del ritrovarsi spontaneo in preghiera di moltissime persone. In questi anni l’affetto per suor Maria Laura è rimasto immutato. Si è anzi accresciuto nella riconoscenza per la sua passione educativa, declinata nel carisma della Congregazione delle Suore Figlie della Croce, nell’impegno presso il Convitto per le giovani di Chiavenna e all’interno della comunità, accanto alle nuove generazioni, alle famiglie, nella Scuola dell’Infanzia e come catechista.
La decisione di traslare le spoglie di suor Maria Laura in San Lorenzo – in un luogo più idoneo alla visita o alla preghiera dei devoti e dei familiari – accoglie il moto delle moltissime persone che desiderano recarsi in visita sulla sua tomba nella preghiera.

Nathalie Bécquart Xavière, già direttrice del Servizio nazionale della Conferenza episcopale francese per l’evangelizzazione dei giovani e per le vocazioni

Papa Francesco: per la prima volta nomina quattro donne consultori della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi

25.05.2019

Per la prima volta, per volere di Papa Francesco, la Segreteria generale del Sinodo dei vescovi si avvarrà del contributo di quattro donne: tre suore e una laica.

Via libera di papa Francesco alla nuova traduzione del Messale

24.05.2019

Era il novembre del 2018 quando l’Assemblea della Conferenza Episcopale Italiana, alla quale la nostra Diocesi di Lugano si riferisce per i testi liturgici di lingua italiana, accoglieva la nuova versione che, prima di essere definita “ufficiale”, necessitava però di essere approvata dalla Santa Sede. Ora il testo italiano è passato al vaglio della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei Sacramenti per la necessaria confirmatio e ha ricevuto la definitiva conferma da Papa Francesco.

Social media: strumenti per costruire e dare voce a chi non ha voce

23.05.2019

Convegno promosso dal Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede sul tema “Dalle social network communities alla comunità umana. Le nostre esperienze”.