Chiesa

Vaticano: al centro dell'incontro di febbraio la concretezza

12.01.2019, 05:00 / redazionecatt

C’è un’attesa mediatica eccessiva in vista della prossima riunione convocata da Papa Francesco sul tema della protezione dei minori e degli adulti vulnerabili, come se si trattasse di un evento a metà strada tra un concilio ed un conclave. Un’attesa che rischia di far passare in secondo piano il significato ecclesiale di un incontro tra pastori, tra i presidenti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo, che insieme al Successore di Pietro rifletteranno sul tema degli abusi.
È innanzitutto da sottolineare l’universalità tipica della Chiesa cattolica che si riverbera nell’incontro: la presenza degli episcopati di tutto il mondo, chiamati per la prima volta insieme ad affrontare questa dolorosissima piaga che è stata ed è fonte di enormi sofferenze per le vittime e di contro-testimonianza evangelica, aiuterà ad accrescere la consapevolezza di tutti sulla gravità della crisi. Il fenomeno degli abusi sui minori, le drammatiche esperienze delle vittime, le procedure da applicare di fronte alle denunce e le indicazioni per garantire un ambiente sicuro ai bambini e ai ragazzi saranno dunque esaminate con un’ottica non soltanto europea o statunitense.
L’obiettivo della riunione è molto concreto: far sì che ognuno di coloro che vi prenderanno parte possa far ritorno al proprio Paese avendo assolutamente chiaro che cosa bisogna fare (e non fare) di fronte a questi casi. Quali siano i passi da compiere per tutelare le vittime, nel rispetto della verità e delle persone coinvolte, per far sì che mai più nessun caso venga coperto o insabbiato.

Continua a leggere l’editoriale di Andrea Tornielli.

E' morta Anna Maria Canopi, fondatrice del monastero di San Giulio, sul lago d'Orta

21.03.2019

Donna di profonda spiritualità e di grande cultura aveva una notevole attività letteraria con la pubblicazione di decine di libri e centinaia di testi sacri.

Commento ai Vangeli domenicali

16.03.2019

Mons. Pier Giacomo Grampa continua a traghettarci nella navigazione delle Sacre Scritture domenicali nella puntata di «Il Vangelo in Casa» di Caritas Ticino, assieme a Dante Balbo, in onda su TeleTicino.

Le donne possono cambiare il vivere di oggi?

15.03.2019

Una serata alle Scuole Canavee di Mendrisio mercoledì 13 marzo con Lidia Maggi voluta da Sacrificio Quaresimale e Absi.