Papa e Vaticano

Vaccino per tutti: in 20 punti le raccomandazioni del Vaticano

Il Papa continua a mettere in guardia dal precludere il vaccino contro il Covid ai meno abbienti, popoli o nazioni che siano. La Commissione Vaticana COVID-19 e la Pontificia Accademia per la Vita hanno diffuso proprio il 29 dicembre, pochi giorni dopo l’ennesimo appello di Bergoglio, un documento congiunto in 20 punti che affronta le problematiche e le priorità emergenti nelle diverse tappe del processo del vaccino, dalla ricerca e lo sviluppo fino ai brevetti e allo sfruttamento commerciale, passando per l’approvazione, la distribuzione e l’amministrazione.

Il documento ribadisce l’essenziale ruolo dei vaccini per sconfiggere la pandemia, non solo per la salute personale individuale, ma per proteggere la salute di tutti. La Commissione Vaticana COVID-19 e la Pontificia Accademia per la Vita ricordano ai leader mondiali che i vaccini devono essere forniti a tutti in modo giusto ed equo, dando priorità a coloro che ne hanno più bisogno.

Facendo eco al recente messaggio di Natale Urbi et Orbi di papa Francesco, il documento invita i leader mondiali a resistere alla tentazione di aderire ad un «nazionalismo dei vaccini», esortando gli Stati nazionali e le imprese a cooperare – e non a competere – tra di loro.

In allegato i 20 punti del documento vaticano

29 Dicembre 2020 | 19:17
covid-19 (111), PapaFrancesco (944), Vaccini (5)
Condividere questo articolo!