Ticino

Unione Femminile e Azione Cattolica: una settimana per parlare del Creato

«Niente di questo mondo ci risulta indifferente» scrive papa Francesco all’inizio dell’enciclica Laudato si’. Ed è questo anche il titolo che l’Unione Femminile e l’Azione Cattolica ticinese hanno scelto di mettere come cappello ai cinque pomeriggi che si terranno dal 6 al 10 luglio, all’Istituto Sant’Angelo di Loverciano a Castel San Pietro, proprio su questo tema. Lasciata cadere per ovvi motivi la settimana residenziale prevista alla Montanina di Camperio, gli organizzatori hanno voluto ugualmente offrire un momento di condivisione e svogo per chi magari, si è visto annullare le proprie vacanze in questa strana estate. A cinque anni dalla pubblicazione della Laudato si’, la prima enciclica indirizzata non solo al mondo cattolico ma a tutti gli uomini di buona volontà, il giorno di Pentecoste è uscito un nuovo documento «In cammino per la cura della casa comune» (vedi articolo a lato). Entrambi questi documenti saranno materia di riflessione durante i cinque pomeriggi che recano i seguenti titoli: «Dalla pandemia all’Anno del Creato»; «Ogni uomo (e donna) semplice porta in cuore un sogno»; «Da padroni a custodi»; «Includere, solidarizzare, cooperare». Un pomeriggio, invece, sarà dedicato ad una gita a tema. Le giornate saranno così organizzate: inizio alle ore 13.30 con un momento dedicato all’ accoglienza informale; alle 14.30, riflessione guidata da un relatore sul tema del giorno, alle 17 è previsto un momento di spiritualità con don Angelo Ruspini e don Gabriele Diener. Non mancherà la presenza del vescovo emerito mons. Pier Giacomo Grampa, che a Loverciano risiede. Per chi lo desiderasse vi è la possibilità di pranzare o cenare in sede, al prezzo di 15 franchi per pasto: una buona occasione soprattutto per coloro che vengono da più lontano. Per la cena è sufficiente annunciarsi il giorno stesso quando iniziano le attività. Per il pranzo occorre farlo sapere entro la sera prima, telefonando a Luigi 079 620 95 77 oppure a Corinne 079 272 81 84. Per chi volesse, c’è poi la possibilità di pernottare, anche solo per una notte, nella splendida Vila Turconi, sede dell’Istituto Sant’Angelo a Loverciano. (red)

5 Luglio 2020 | 06:35
Condividere questo articolo!