Un nuovo volume esplora i tesori romanici del Canton Ticino

Tra le ricchezze del nostro territorio un posto d’eccellenza spetta senz’ombra di dubbio all’architettura romanica, attestata in numerose chiese della nostra Diocesi. Un patrimonio di inestimabile valore, specchio di un’epoca che tanto ha inciso sul paesaggio ticinese. Alla scoperta di questi tesori ci porta il bel volume Paesaggi del romanico: Canton Ticino, di recente pubblicazione, curato da Giacomo Morelli, architetto e professore di composizione architettonica al politecnico di Milano, e arricchito dalle fotografie di Francesco Sala. L’opera è il terzo capitolo di una collana promossa dalla casa editrice «Gwmax» denominata, appunto, «Paesaggi del romanico».

Il libro si divide in due parti distinte. Una prima, composta da sei saggi di carattere divulgativo, dove l’autore ripercorre le vicende del romanico con riferimenti a opere conservatesi in Ticino e nei vicini territori comaschi. Si tratta di una lettura propedeutica, che permette al lettore di acquisire le necessarie basi per sfogliare e gustare la seconda parte del volume, composta nella sua quasi totalità dalle meravigliose immagini, alternate a colori e in bianco e nero, del fotografo originario di Erba (CO). Il viaggio illustrativo porta alla scoperta di quarantacinque distinti luoghi di culto del nostro Cantone, partendo dalla chiesa dei Santi Quirico e Giulitta in Novazzano e percorrendo in ascesa tutto il Ticino, su fino alla chiesa dei Santi Nazario e Celso in Airolo e alla chiesa di Sant’Agata in Campo Blenio.

Se sul romanico tanto è già stato studiato e scritto, sicuramente quest’opera ne va ad arricchire la vasta bibliografia, inserendosi come importante tassello all’interno degli studi dedicati all’architettura dei luoghi sacri presenti nella Diocesi di Lugano.

Luca Montagner

La chiesa dei Santi Quirico e Giulitta di Novazzano | © https://www.novazzano.ch/monumenti-storici/#iLightbox[5bbbefd9b9622e21662]/0
14 Gennaio 2020 | 16:00
libro (72), recensione (6)
Condividere questo articolo!

En relation