Internazionale

Un Concilio per uomini e donne: la richiesta singolare di alcuni cattolici francesi

In questi giorni la «Conferenza cattolica dei battezzati francofoni» lancia una singolare petizione online, che chiede che nei futuri Concili della Chiesa vi sia una giusta rappresentanza di uomini e donne. Questo risponderebbe al desiderio stesso di Papa Francesco di un «più profondo rinnovamento della Chiesa», dice il testo della petizione.

La Conferenza cattolica dei battezzati francofoni (CCBF) è un movimento nato nel 2008, che intende promuovere un cattolicesimo «aperto e fraterno». Essa sostiene l’operato di Papa Francesco ma è anche conosciuta per aver promosso delle iniziative eterodosse, non sempre in line acon l’insegnamento tradizionale della Chiesa cattolica.La Conferenza vede in ogni caso tra i suoi compiti quello di proporre delle azioni concrete per il futuro della Chiesa.

Nel caso di questa petizione, la presidente della Conferenza Anne Soupa sottolinea che «accogliere la petizione significa offrire alla Chiesa una vera possibilità di cambiamento. Oggi la credibilità della Chiesa è messa in questione; questa credibilità non deve essere distrutta ma rafforzata. I membri laici hanno bisogno di sentirsi coinvolti perché questo accada».

La petizione idealmente si estende non solo ai cattolici francesi, ma a tutti i cittadini europei, con i quali l’associazione è da tempo in contatto. Come  obiettivo, gli organizzatori si sono posti il traguardo di 10’000 sottoscrizioni. Finora hanno firmato 2051 persone.

Kath.ch/red

 

Sinodo dei vescovi
10 Novembre 2018 | 11:10
chiesa (466), concilio (4), francia (28), petizione (2)
Condividere questo articolo!

En relation