Internazionale

Twitter chiude gli account legati a QAnon

Twitter ha chiuso «oltre 70mila account» legati alla teoria cospirazionista di estrema destra QAnon. La decisione è stata una conseguenza dell’attacco contro Capitol Hill da parte di un gruppo di sostenitori del presidente Donald Trump. L’annuncio è stato dato dallo stesso social media.

Alla luce «dei violenti eventi di Washington DC e dell’accresciuto rischio di pericolo, venerdì pomeriggio abbiamo cominciato a sospendere in modo permanente migliaia di account dedicati soprattutto alla condivisione di contenuti QAnon», è stato specificato nella nota.

Da venerdì, quindi, sono oltre 70’000 account bloccati dall’azienda dopo la discussa sospensione di Donald Trump. Infatti, nel mirino della censura è finito anche il presidente uscente, sospeso in via definitiva per «il rischio che inciti ulteriormente alla violenza».

Pur esponendosi a violente critiche, Twitter ha quindi deciso di agire in maniera netta. Questo ha portato molti a chiedersi ancora una volta sulla legittimità di queste iniziative unilaterali e sul potere senza controlli dei grandi network.

(RSI)

QAnon: la nuova spiritualità?

12 Gennaio 2021 | 15:58
Condividere questo articolo!