Internazionale

Colloqui su suor Maria Laura: due incontri in streaming in vista della beatificazione

Domenica 6 giugno 2021, alle 16, allo Stadio Comunale di via Falcone-Borsellino a Chiavenna (SO), suor Maria Laura Mainetti sarà beatificata. Il 19 giugno 2020, a pochi giorni di distanza dal ventesimo anniversario della sua tragica morte, papa Francesco autorizzò la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto che ne ha riconosciuto il martirio in odium fidei.

Il 6 giugno prossimo (nel giorno in cui suor Maria Laura fu uccisa nel contesto di un rituale satanico) la diocesi di Como e non solo sarà chiamata a vivere la gioia della beatificazione di una donna la cui vita è stata definita «un raggio di luce». «È irrinunciabile il coinvolgimento spirituale di tutta la nostra Chiesa di Como», fu la raccomandazione del Vescovo monsignor Oscar Cantoni all’indomani della notizia del riconoscimento del martirio. È necessario «giungere preparati alla beatificazione, sia per comprendere i doni che Dio ci concede sia per cogliere l’insegnamento e la testimonianza fruttuosa che suor Maria Laura ci ha lasciato», fu sempre la sottolineatura del Vescovo Oscar.
Per questo motivo «abbiamo pensato a due serate in modalità streaming per conoscere meglio suor Maria Laura, la sua persona, il suo stile di vita, il significato del martirio e l’ambito nel quale si è formata e ha dato testimonianza, quello della Congregazione delle Suore Figlie della Croce». A spiegarlo è don Alberto Pini, vicario episcopale per la Pastorale della diocesi di Como. Il titolo scelto per questo ciclo di due incontri, ispirandosi alla frase del Vangelo di Giovanni scolpita sulla croce posta sul luogo del martirio, è Il chicco caduto ha portato molto frutto.

Le due serate formative, aperte a tutti, potranno essere seguite in diretta streaming sul canale You Tube de «Il Settimanale della diocesi di Como» alle ore 20.45 di:

  • martedì 13 aprile, con la postulatrice della causa di beatificazione Francesca Consolini. Approfondirà il tema «Devi fare qualcosa di bello della tua vita»;
  • martedì 11 maggio, con suor Susana Felice, superiora generale delle Figlie della Croce. A lei il compito di intervenire su «Suor Maria Laura: ha vinto il male con l’Amore».

    «Suor Maria Laura – ha più volte sottolineato il Vescovo Oscar – è una figura attraente, che affascina il popolo di Dio, di tutte le età e condizioni di vita… Il popolo di Dio ha un particolare «fiuto» per riconoscere quanti si manifestano come veri modelli di una vita secondo lo Spirito e ci invitano ad andare al di là di una vita monotona e annacquata, per aspirare decisamente a una misura alta di vita cristiana».

    Ricordiamo che per partecipare al rito di beatificazione è necessario essere muniti di pass: nel rispetto delle disposizioni di sicurezza e di contenimento del coronavirus potrà accedere alle aree predisposte solo ed esclusivamente chi ne sarà in possesso. Occorre iscriversi come gruppi o come singoli sul sito beatasuormarialaura.it. Ai pellegrini iscritti sarà consegnato un kit contenente anche il pass. Gli accessi all’area della beatificazione saranno aperti dalle ore 13.30 del 6 giugno.

In questo video la presentazione di Suor Maria Laura e la testimonianza di chi l’ha conosciuta:

Sarà beata suor Mainetti, fu assassinata a Chiavenna (catt.ch)

Sul sito beatasuormarialaura.it la storia e tutte le info sulla giornata del 6 giugno.

Suor Maria Laura Mainetti (1939-2000).
8 Aprile 2021 | 14:38
Condividere questo articolo!