Svizzera

Solidarietà senza confini: il centro Papa Giovanni di Lucerna dona 11500 franchi alla città di Bergamo

Al tempo del coronavirus si moltiplicano i contagi di solidarietà. Nella città di Bergamo, così duramente colpita da questa epidemia, arrivano anche gli aiuti nostrani, in particolare dalla Missione cattolica italiana di Lucerna che è riuscita a raccogliere e a inviare ben 11500 franchi.

Ne danno notizia alcune testate italiane, tra le quali L’Eco di Bergamo che ha intervistato il responsabile della missione, don Mimmo Basile, parroco del Centro Papa Giovanni: «Il nostro centro – ha raccontato al quotidiano bergamasco – è dedicato a Papa Giovanni e tutta la nostra opera ruota intorno alla figura del Santo bergamasco». Al tempo dell’inaugurazione, avvenuta nel 2011 alla presenza delle autorità civili e religiose bergamasche, mons. Loris Capovilla aveva inviato personalmente una lettera e un indumento personale del Santo. Inoltre, era giunta a Lucerna anche una reliquia di Papa Giovanni. Da allora tra il centro di Lucerna e la città natale del santo si instaurò un forte legame. «Da italiani all’estero, siamo rimasti molto colpiti dalle immagini che vedevamo in televisione», racconta al quotidiano bergamasco don Mimmo. È partita così l’idea di una donazione per aiutare la città di Bergamo che ha permesso di raccogliere in pochissimi giorni 11500 CHF.

Una bella immagine della città di Bergamo.
16 Aprile 2020 | 16:50
Condividere questo articolo!

En relation