Internazionale

Siria: iniziano le lezioni a Ma'an, la nuova scuola di Still I Rise per bambini profughi

Sabato 29 Agosto Still I Rise ha inaugurato le lezioni a Ma’an, il nuovo centro educativo situato nella città di Ad Dana, nel Nord Ovest della Siria. Inizialmente avviato come centro di distribuzione di pacchi alimentari durante le limitazioni governative di contenimento dell’epidemia da Covid-19, ora il centro offrirà a bambini dai 10 ai 14 anni lezioni di inglese, arabo e matematica, insieme al pranzo quotidiano.

Nella prima fase, le classi saranno costituite da un totale di 34 bambini e bambine che potranno frequentare la scuola dal sabato al mercoledì, dalle 11.30 alle 15: quando l’emergenza Covid-19 sarà rientrata, Ma’an potrà ospitare fino a 80 studenti.

«Siamo incredibilmente felici di aver finalmente aperto il nostro centro nella città di Ad-Dana. La situazione nel Nord Ovest della Siria è decisamente drammatica: su una popolazione di 4,1 milioni di persone, ce ne sono 2,8 milioni che hanno bisogno di assistenza umanitaria», afferma Giulia Cicoli, Direttrice Programmi & Advocacy per Still I Rise. «Quello che facciamo è una goccia nell’oceano, ma per gli studenti che frequenteranno il nostro centro farà la differenza. L’educazione è un diritto umano e i bambini siriani sono stati trascurati per troppo tempo».

Abdulkafi Alhmado, Project Coordinator in Siria, conosce bene la situazione di Ad Dana: insegnante e attivista per i diritti umani, è sopravvissuto all’olocausto di Aleppo.

«Otto anni fa, esattamente nel 2012, è iniziata la crisi di Aleppo e migliaia di studenti hanno abbandonato la scuola, alcuni per paura delle bombe, altri perché dovevano lavorare per aiutare la famiglia. Ho iniziato a insegnare sotto i bombardamenti, ero nelle scuole, ho visto alcuni dei miei studenti morire davanti ai miei occhi. Nonostante questo, non mi sono arreso: andavo nelle loro piccole case a fare lezione, perché so che l’educazione è vita e se questa generazione non dovesse andare avanti, perderà tutto. Quando Still I Rise mi ha raccontato del progetto di Ma’an, è stato come un sogno che diventa realtà. Non solo per me, ma anche per molti studenti. Questa scuola è il faro per tanti bambini perduti nel mare dell’oscurità».

Guarda il documentario «Ma’an – La creazione di un sogno»

31 Agosto 2020 | 08:30
siria (200), stillirise (5)
Condividere questo articolo!