Preghiera

«Pregaudio», quando la preghiera diventa multimediale

La tecnologia a sostegno della preghiera. Non è una visione utopica, ma la strada tracciata da un approccio proficuo e affascinante a una specifica dimensione della digitalizzazione, sui cui binari possono viaggiare contenuti preziosi.

 

«Pregaudio» è un chiaro esempio di come l’efficacia e l’immediatezza comunicative della smart-technology rappresentino risorse importanti per valorizzare percorsi di fede e di evangelizzazione.

 

App pregevole, sia da un punto di vista estetico che sotto il profilo dell’accessibilità, caratterizzata da un’interfaccia grafica estremamente curata e da una struttura impeccabile.

 

Per ogni giorno vengono proposti i testi della liturgia delle ore (lodi, vespri e compieta) accanto a quelli del Vangelo e delle preghiere devozionali: tutti accompagnati da appropriati arrangiamenti musicali di sottofondo e scanditi dalla voce che permette, appunto, la fruizione «audio».

 

Ed è proprio questo uno dei punti di forza dell’applicazione. Non è facile, infatti, tra gli altri prodotti di categoria, trovare una funzione di «lettura» altrettanto piacevole: molto spesso le voci implementate hanno un «retrogusto» metallico che non concede smalto alcuno al risultato complessivo, inficiandone anzi la riuscita.

 

Pregaudio si dimostra ben sviluppata anche nell’impostazione formale, con un menu chiaro, ordinato e intuitivo. Un messaggio spirituale sempre nuovo «apre» la home, che automaticamente indirizza l’utente alle sezioni principali: tutte dotate del giusto spazio e dei giusti approfondimenti.

 

Significativa, in questo senso, è la presenza di un commento di affiancamento ai brani evangelici presentati.

 

La ricchezza dei contenuti è evidenziata anche da un’innovativa «Praylist», che raccoglie ulteriori spunti meditativi sempre all’insegna della multimedialità. L’app offre inoltre la possibilità di creare un elenco specifico di preghiere «preferite» e di condividerle con chi ci è più vicino. La ricerca per «parole-chiave», poi, ottimizza ulteriormente un’esperienza fruitiva brillante sotto ogni profilo.

Luigi Albiniano – VaticanInsider

10 Agosto 2017 | 12:00
app (12), tecnologia (14)
Condividere questo articolo!