migranti

Petizione per la creazione di canali umanitari verso la Svizzera: grande successo

Mentre in queste ore, a livello europeo, si decide il destino dei migranti, si segnala il grande successo della petizione lanciata dall’ente umanitario delle Chiese evangeliche in Svizzera HEKS e dalla Organizzazione svizzera di aiuto ai rifugiati OSAR per la creazione di canali umanitari verso la Svizzera: infatti, sono state raccolte in neanche tre mesi oltre 38’000 firme e la petizione ha potuto essere consegnata proprio oggi, come riferisce il portale Facebook di HEKS, immortalando il momento con un video.

Lo scopo è quello di chiedere esplicitamente a Confederazione e Cantoni di rafforzare i loro sforzi per prendersi seriamente a carico la situazione precaria dei migranti. Chi ha firmato non chiede solo solidarietà ma decisioni concrete: il contingente annuo dei migranti deve essere innalzato a 10’000 unità e i permessi di soggiorno umanitari devono essere rilasciati più facilmente.

«La nostra Nazione con la sua lunga tradizione umanitaria deve avere nella gestione della crisi attuale una funzione esemplare. Non dobbiamo aspettarci delle soluzioni solo dall’Europa», dice il Direttore di HEKS Peter Merz. La petizione – che vuole rispondere a questa convinzione – è stata sostenuta da molteplici associazioni svizzere.

Fonte: HEKS

29 Giugno 2018 | 18:23
HEKS (2), migranti (331), OSAR (1), svizzera (218)
Condividere questo articolo!