Internazionale

Perù: l'arcivescovo di Lima celebra la Messa con le foto delle cinque mila vittime di Covid

Nella messa di domenica, in occasione della solennità del Corpus Domini, la cattedrale di Lima, capitale del Perù, è stata rivestita con oltre 5.000 fotografie di persone defunte per Covid-19. Le foto erano non solo sui banchi ma anche sulle mura della cattedrale dove la cerimonia è stata officiata a porte chiuse. Le immagini delle vittime sono state gli unici partecipanti alla Messa trasmessa dalla televisione nazionale e dai social network. In tale, scenario, è stata celebrata la messa presieduta dall’arcivescovo, mons. Carlos Castillo Mattasoglio.

Attraverso il motto «Con il tuo corpo, o Cristo, tocca e resuscita i nostri morti per la pandemia», si legge in una nota dell’ufficio stampa dell’Arcidiocesi, «ci uniamo in una sola voce per dare l’ultimo saluto simbolicamente ai nostri cari, onorare la loro memoria e ringraziare per le tracce che hanno lasciato nella nostra vita».

Il Perù è diventato uno degli epicentri globali della pandemia; nell’omelia, mons. Castillo ha puntato l’indice su un sistema sanitario «basato sull’egoismo e il profitto e non sulla fraternità e solidarietà». «Ti preghiamo, Signore, perché il tuo corpo tocchi e resusciti i nostri corpi flagellati, prodotto di questa pandemia e soprattutto perché cambi il nostro egoismo, questo virus terribile il cui antidoto è la Santa comunione – ha detto l’arcivescovo durante la celebrazione –. Dio benedica il nostro popolo e ci faccia camminare con fermezza umiltà e con profondità, perché il Signore abiti in Perù».

Agenzie/red

La suggestiva immagine della Cattedrale di Lima rivestita da migliaia di foto.
15 Giugno 2020 | 12:10
coronavirus (331), covid-19 (80), lima (4), perù (1), vittime (20)
Condividere questo articolo!