Internazionale

PAPUA NUOVA GUINEA – L’impegno delle suore per combattere l’analfabetismo

In Papua Nuova Guinea l’analfabetismo è dilagante, la mortalità infantile è molto alta, così come l’incidenza dell’AIDS. Da quando, qualche anno fa, le suore della Fraternità Canavis Gesù Buon Pastore, una congregazione di consacrate laiche sorta nel 2000 proprio intorno al carisma di educare mente e cuore delle giovani generazioni, sono arrivate in questo remoto angolo di mondo hanno subito colto la grande necessità di educazione di questo popolo.

«Mi sembrava di essere stata catapultata indietro di qualche secolo» racconta suor Caterina Gasparotto in una nota pervenuta a Fides. «Nei villaggi la gente viveva ancora in maniera primitiva. La Papua è una terra abbandonata e povera. L’istruzione, i bisogni primari dell’igiene personale e la capacità di relazionarsi senza violenza, purtroppo sempre presente nella vita di tutti i giorni, sono state le nostre priorità» continua la suora.

E’ nel villaggio di Bereina, una missione nel cuore della foresta, che le suore hanno avviato alcune attività educative, riuscendo a costruire una scuola elementare che oggi accoglie numerosi bambini. Dopo aver costruito la scuola hanno avviato una tipografia per la produzione di testi.

Così racconta suor Caterina: «Quando abbiamo cominciato non avevamo nulla, facevamo lezione ai bimbi sotto gli alberi. Poi con l’aiuto di alcuni giovani abbiamo costruito una piccola scuola elementare. Ma qui le scuole non hanno libri né quaderni; i pochi testi disponibili sono importati dall’Australia e hanno costi altissimi, impossibili da sostenere per le famiglie degli studenti. Così abbiamo pensato di produrli e stamparli da noi. Abbiamo imparato come realizzare un libro e ci siamo procurate seghetti, presse, colla, cartoncini. Il lavoro è stato impegnativo e lungo, ma il risultato sorprendente».

La diocesi di Bereina conta 17 parrocchie, 20 sacerdoti, 38 religiosi laici, 4 seminaristi e 2890 battezzati.

Agenzia Fides – Bereina – 29 novembre 2017     

2 Gennaio 2018 | 07:20
Condividere questo articolo!