Papa e Vaticano

Papa Francesco: usiamo i media per costruire e rafforzare il bene comune

Michele Raviart – VATICAN NEWS

«Usiamo tutti gli strumenti che abbiamo, specialmente il potente strumento dei media, per costruire e rafforzare il bene comune». Lo scrive Papa Francesco nel tweet sull’account @pontifex in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa, celebrata dalle Nazioni Unite. L’invito di Francesco, ricordando anche la campagna di Signis, movimento cattolico che unisce i professionisti della comunicazione di oltre cento Paesi, è quello di impegnarsi a utilizzare i media per la pace.

L’impatto dell’informazione sulla pandemia

Il tema della giornata, «informazione come bene pubblico», si legge nel sito dell’Unesco, «è di urgente rilevanza per tutti i Paesi del mondo», in quanto si deve riconoscere «il cambiamento che il sistema di comunicazione sta avendo sulla nostra salute, sui diritti umani, sulle democrazie e sullo sviluppo sostenibile».

Ue: il giornalismo è il vaccino contro l’infodemia

«In tempi di Covid-19 è più chiaro che mai che l’accesso a informazioni affidabili può essere una questione di vita o di morte. Eppure la cronaca è diventata un’odissea quotidiana. Il giornalismo è il vaccino contro l’infodemia, (cioè la circolazione di una quantità eccessiva di informazioni, talvolta non vagliate con accuratezza, ndr). Proteggiamolo», ha scritto sempre in un tweet il Servizio di azione esterna dell’Unione europea. Il giornalismo è il «vaccino principale» contro la disinformazione, ribadisce nell’ultimo rapporto Reporter senza frontiere, in cui si registra che in oltre 130 Paesi la stampa è «totalmente o parzialmente bloccata».

Ruffini: siamo tutti responsabili di quello che comunichiamo

Sul tema dell’»informazione come bene pubblico» è intervenuto anche il prefetto del Dicastero per la Comunicazione Paolo Ruffini, ospite del programma «Radio Vaticana con voi».

LEGGI O ASCOLTA L’INTERVISTA AL PREFETTO RUFFINI SUL SITO DI VATICAN NEWS

3 Maggio 2021 | 17:20
Condividere questo articolo!