Il Patriarca iracheno Sako, che ha ricevuto l'invito dal Presidente iracheno da portare al Papa.
dal Mondo
Il Patriarca iracheno Sako, che ha ricevuto l'invito dal Presidente iracheno da portare al Papa.

Papa Francesco invitato in Iraq

22.06.2019, 08:40 / RedCattLQ

Incontro giovedì al Palazzo presidenziale tra il presidente iracheno Barham Salih e il patriarca caldeo, il card. Louis Raphael Sako. Durante l’incontro il Capo di Stato ha consegnato al porporato una lettera contenente l’invito ufficiale in Iraq indirizzata al Papa. Nel testo, diffuso dal sito della Presidenza irachena, Salih scrive che la visita del Pontefice sarà “una opportunità per ricordare e sottolineare all’Iraq e al mondo che questa terra ha dato all’umanità le prime leggi, l’agricoltura irrigua e un patrimonio di collaborazione fra persone di differenti fedi e tradizioni”. Al tempo stesso anche un “immenso conforto per tanti iracheni che si stanno riprendendo da un duro conflitto. Nelle ultime quattro decadi – si legge nella lettera – l’Iraq è stato un luogo di guerra e di immensa sofferenza”.

Chiaro il riferimento ai conflitti passati e al più recente dominio dello Stato islamico segnato da violenze contro i cristiani e altre comunità irachene. Da qui l’auspicio del presidente che questa visita sia “una pietra miliare nel processo di guarigione, riconciliazione e ricostruzione” così che l’Iraq possa tornare a essere “una terra di pace, dove il mosaico delle fedi e delle religioni convive in armonia”. “L’Iraq – conclude Salih – è stato la casa di una vibrante comunità cristiana per quasi duemila anni. Se le guerre recenti hanno ridimensionato, anche di molto, il numero, noi ci impegniamo a garantire che i cristiani iracheni possano godere ancora una volta di sicurezza e prosperità”.

agenzie

Leader musulmani ribadiscono l’adesione al Documento sulla Fratellanza

18.07.2019

A quasi sei mesi dalla firma ad Abu Dhabi del Documento sulla Fratellanza Umana, sottoscritto da Papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb, 22 leader e intellettuali musulmani sunniti, sciiti e sufi hanno firmato un testo di 15 pagine per ribadire il loro sostegno al Documento.

L'estate dei ragazzi haitiani gemellati al Ticino

17.07.2019

La Conferenza Missionaria della Svizzera Italiana (CMSI) sostiene attraverso dei padrinati dal Ticino la la scuola Saint Joseph a L’Asile nella circoscrizione di Anse-à-Veau nel dipartimento di Nippes nell'isola caraibica. In questi giorni i ragazzi del luogo possono usufruire di una colonia estiva dove svolgere diverse attività e soprattutto ricevere un pasto sostanzioso. Nel sito catt alcune informazioni per poter sostenere questo progetto.

Australia: la celebrazione della Domenica degli aborigeni

15.07.2019

"Dal caos delle grandi città alla tranquillità delle comunità più remote, cattolici e indigeni si sono seduti fianco a fianco, in segno di unità”. E’ quanto ha dichiarato all’Agenzia Fides il direttivo del National Aboriginal and Torres Strait Islander Catholic Council (Natcicc), il Consiglio dei cattolici australiani in rappresentanza delle popolazioni native, in merito allo svolgimento della giornata loro dedicata, celebrata in tutta la nazione il 7 luglio scorso.