Papa e Vaticano

Francesco in visita in una parrocchia romana: «Se avete dubbi sulla fede, arrabbiatevi con Gesù»

Nel pomeriggio di oggi, domenica 7 aprile, papa Francesco ha fatto visita alla parrocchia romana di San Giulio dove è stato accolto dal cardinale vicario, Angelo De Donatis, dal vescovo del settore Ovest, mons. Paolo Selvadagi, dal parroco, padre Dario Frattini, e dal superiore generale dei Canonici Regolari, cui è affidata la parrocchia. Una visita scandita da un programma molto intenso: prima l’abbraccio con gli ammalati poi gli incontri con il gruppo del presepe vivente, con gli sposi novelli, con i giovani, con i catechisti ed i familiari dei bambini, con i volontari della Caritas e con i poveri, tra i quali quattro senza fissa dimora assistiti durante l’emergenza freddo. In conclusione, il Santo Padre ha dedicato un po’ di tempo alle confessioni e successivamente ha celebrato la Santa Messa in un’aula liturgica completamente rinnovata dopo il restauro della chiesa durato più di tre anni.

Durante l’incontro con bambini e catechisti, Francesco ha avuto modo di parlare con la gente. E a un catechista che gli chiedeva se aveva mai avuto dubbi di fede ha risposto: «Ho avuto tanti dubbi nella fede, di fronte a calamità, per esempio. Come sono uscito? Non sono uscito da solo, non si può uscire da soli dal dubbio per questo è importante avere sempre degli amici, un gruppo e parlare con Gesù». «Se avete dubbi sulla fede, arrabbiatevi con Gesù», ha anche esortato il Pontefice, «ditegli, io a questo dubbio non ci credo, è una bella preghiera. Alcuni giorni fa ho ricevuto la lettera di un ragazzo di 30 anni che si è lasciato con la fidanzata, io sono rotto, mi ha scritto. Tante volte ci sentiamo così distrutti e ci chiediamo, che cosa posso fare? Cerca Gesù e cerca un amico». «Tutti abbiamo un amico – ha aggiunto – l’unico momento in cui si può guardare una persona dall’alto in basso è quando la si aiuta a rialzarsi altrimenti non si può guardare nessuno con superiorità».

Durante la celebrazione, il Pontefice ha poi presieduto anche la dedicazione del nuovo altare. «Finalmente dopo tre anni e mezzo trascorsi in una tensostruttura poco accogliente ritorniamo nella nostra chiesa e inauguriamo questo momento storico con la visita del nostro amato Papa Francesco” ha detto con emozione il parroco, padre Dario Frattini. «La prova di questi anni però ci è servita. Ha unito ancor di più la comunità, ha creato legami più forti. Sì, ci ha fortificato».

Agenzie/red

La parrocchia di San Giulio a Roma.
7 Aprile 2019 | 20:00
PapaFrancesco (933), periferia (3), visita (23)
Condividere questo articolo!