Papa e Vaticano

Papa Francesco: «Il diritto di morire non ha basi giuridiche»

Papa Francesco, nell’udienza ai membri del Centro Studi «Rosario Livatino», in occasione del convegno nazionale sul tema «Magistratura in crisi. Percorsi per ritrovare la giustizia», è tornato ad esprimersi sul problema dell’eutanasia. Per il pontefice le sentenze «che in tema di diritto alla vita vengono talora pronunciate nelle aule di giustizia in Italia e in tanti ordinamenti democratici» sono «pronunce per le quali l’interesse principale di una persona disabile o anziana sarebbe quello di morire e non di essere curato.»

«È una giurisprudenza che si autodefinisce ›creativa’ e inventa un ›diritto di morire’ privo di qualsiasi fondamento giuridico e in questo modo affievolisce gli sforzi per lenire il dolore e non abbandonare a se stessa la persona che si avvia a concludere la propria esistenza», ha aggiunto il papa.

Leggi l’intervento completo.

29 Novembre 2019 | 15:28
diritti (8), eutanasia (19), morte (25), PapaFrancesco (816), stati (1), uomo (7)
Condividere questo articolo!