santa marta

Papa Francesco a Santa Marta: no alla lista dei prezzi per i Sacramenti

09.11.2018, 11:45 / redazionecatt

Le chiese siano “casa di Dio” e non “mercati” o salotti sociali dominati dalla “mondanità”. E’ la riflessione che Papa Francesco offre durante la Messa celebrata nella cappella della Casa Santa Marta. Partendo dall’odierno passo del Vangelo secondo Giovanni (Gv 2,13-22), il Pontefice spiega le motivazioni che sottendono l’irruenza di Gesù, che scaccia i mercanti dal tempio. Il Figlio di Dio è sospinto dall’amore, “dallo zelo” per la casa del Signore, “convertita in un mercato”.

Gli idoli schiavizzano

Entrando nel tempio, dove si vendevano “buoi, pecore e colombe”, alla presenza dei “cambiamonete”, Gesù riconosce che quel luogo era popolato di idolatri, uomini pronti a servire “il denaro” invece di “Dio”. “Dietro il denaro c’è l’idolo – rimarca Papa Bergoglio nell’omelia – gli idoli sono sempre d’oro. E gli idoli schiavizzano”.

Continua a leggere su VaticanNews.

Papa: la pace di Gesù come la calma del mare profondo

21.05.2019

L'omelia della Messa a Casa Santa Marta questa mattina è una riflessione che Francesco svolge sul dono promesso da Gesù prima di congedarsi dai suoi discepoli: la pace. Quella che non viene dal mondo ma dallo Spirito Santo è profonda, rimane durante le prove anzi ci dà il coraggio di andare avanti facendo anche sorridere il nostro cuore.

Papa Francesco a Santa Marta: "Testardi ma non nell'anima"

10.05.2019

Così nella Messa celebrata a Casa Santa Marta prende spunto dalla Lettura odierna che narra la conversione di Paolo sulla via verso Damasco per far comprendere il valore della docilità e dell'apertura del nostro cuore alla voce di Dio.

Papa: lo Spirito Santo sia il protagonista della nostra vita

30.04.2019

Lo Spirito Santo ci fa risorgere dai nostri limiti e dalle nostre morti, bisogna lasciargli spazio nella nostra vita. E' l'esortazione che stamani il Papa rivolge, nell'omelia della Messa a Casa Santa Marta, ricordando anche che non può esserci vita cristiana senza lo Spirito Santo.