Papa e Vaticano

Papa Francesco a Bari in febbraio per un evento ribattezzato «Sinodo del Mediterraneo». Nel nome di La Pira

Bari porta di pace nel Mediterraneo. Si avvicina a grandi passi l’incontro organizzato dalla Conferenza episcopale italiana che riunirà i vescovi d’Europa, Africa e Asia dal 19 al 23 febbraio del prossimo anno. Un’occasione doppia: a chiudere i lavori sarà papa Francesco per la seconda volta in città dopo la visita del 7 luglio 2018.

L’evento è stato ribattezzato «sinodo del Mediterraneo» e realizza un sogno caro a Giorgio La Pira, il «sindaco santo» di Firenze: fare del mare che bagna tre continenti un ispiratore di relazioni pacifiche tra i popoli e le religioni. Un «moto ondoso» nella direzione opposta a quella delle crociate – e il concetto di «rovesciare le crociate» era assai caro a La Pira -; l’evoluzione religiosa del laico messaggio lanciato da Edward Morgan Forster. Nel libro Passaggio in India, lo scrittore inglese definisce il Mediterraneo «misura di tutti gli uomini». La Chiesa cattolica, durante i cinque giorni di lavoro, proverà, di fatto, a declinare Forster nella lingua cara a La Pira e a papa Francesco: la pace misura di tutti gli uomini del Mediterraneo nel loro insieme, insieme di popoli. Nel segno di Dio.

Continua a leggere su Faro di Roma.

Porta d'Europa
16 Dicembre 2019 | 13:47
Condividere questo articolo!