Internazionale

Padre Pierluigi Maccalli, rapito in Africa, compare in un video

Padre Pierluigi Maccalli, missionario italiano in Africa, rapito in Niger il 18 settembre 2018 è apparso in un breve video diffuso dal giornale on-line Air Info Agadez.

Nel breve video il sacerdote della Società delle Missioni Africane pronuncia queste poche parole: «Mi chiamo Pierluigi Maccalli, di nazionalità italiana, oggi è il 24 marzo». Accanto al sacerdote anche un altro italiano, Nicola Chiacchio, anch’egli sequestrato in Africa.

Padre Maccalli, 59 anni, originario di Crema e già missionario in Costa d’Avorio, al momento del rapimento lavorava presso la parrocchia di Bomoanga, in Niger. Anche Papa Francesco ha più volte pregato per il sacerdote italiano sequestrato.

Sul gruppo che tiene in prigionia il religioso non vi sono particolari informazioni: pare si tratti di una milizia islamica jihadista che ha le sue cellule operative in Mali e Burkina Faso.

(ACIStampa)

Padre Macalli, il missionario rapito nel settembre 2018 in Niger
7 Aprile 2020 | 11:14
Condividere questo articolo!

En relation