migranti

Padre Czerny: i migranti sono fra noi e hanno bisogno della risposta dei cristiani

04.03.2019, 11:00 / RedCattKG

“Non si tratta solo di migranti”: questo il tema scelto da Papa Francesco per la prossima Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, che si celebrerà domenica 29 settembre. Per la 105.ma edizione il Papa vuole sottolineare che i suoi “ripetuti appelli a favore dei migranti, dei rifugiati, degli sfollati e delle vittime della tratta devono essere compresi” all’interno della propria profonda preoccupazione “per tutti gli abitanti delle periferie esistenziali”, riferisce una nota della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale. A Vatican News, padre Michael Czerny S.J, sotto segretario della Sezione, spiega la riflessione del Pontefice.

R. – Il tema è di grande attualità, ma c’è il pericolo di pensare che si riferisca soltanto a chi cerca rifugio. Invece, il punto è che i migranti e i rifugiati sono fra noi come tutte le persone, italiani o di altri Paesi, che hanno bisogno della risposta dei cristiani. Sono quindi inclusi: non è una categoria a parte.

Quale significato si vuole indicare?

R. – Lo spirito della Giornata non si limita ai migranti e rifugiati, ma include tutti noi perché tutti siamo chiamati a rispondere.

Nei migranti c’è Gesù, ripete di continuo Papa Francesco. Cosa vuol dire?

R. – Perché il Papa cita le parole di Gesù: “Sono stato straniero e mi avete accolto”. Questa è una identificazione molto chiara, molto diretta, molto radicale.

Adesso che lavoro attende la Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale?

R. – Il Pontefice ha scelto il tema e adesso la nostra sezione, accompagnando i vescovi e la Chiesa in tutto il mondo, inizia a riflettere e a preparare la celebrazione del 29 settembre. Con incontri, riflessioni, testi biblici, citazioni dal Magistero, post sui social, video. Tutti i mezzi per esplorare le dimensioni di questo tema importante: Francesco invita al Chiesa a meditare e a lavorare per la prossima Giornata.

(Vatican News)

Porta d'Europa

L'equipe di Strada Regina a Lampedusa sulla rotta dei migranti

18.07.2019

I giornalisti di ComEc viaggiamo insieme a un gruppo di giovani della diocesi di Modena impegnati in Sicilia per un campo di formazione sul tema delle migrazioni. Dopo i primi due giorni a Palermo, sono arrivati a Lampedusa. Come viene vissuta dalla gente del posto l'emergenza migranti?

Papa: i migranti sono prima di tutto persone, non solo questioni sociali!

08.07.2019

Papa Francesco, nell'omelia della Messa per il sesto anniversario della sua visita a Lampedusa, sottolinea che i migranti “sono il simbolo di tutti gli scartati della società globalizzata” e ricorda i “violentati nei campi di detenzione”, che “sfidano le onde di un mare impietoso”. Sono solo alcuni degli ultimi “che Gesù ci chiede di amare e rialzare”.

I migranti, tema dell'ultima impegnativa realizzazione degli studenti dell'Accademia Teatro Dimitri

30.06.2019

Gli studenti dell’Accademia Teatro Dimitri quest’anno puntano con il loro lavoro conclusivo ad un tema arduo e delicato come la sensibilizzazione, guardando alla Svizzera, più precisamente alla Svizzera e ai migranti. Che rapporto è il loro?