Solidarietà

Un’orchestra composta da soli disabili. Grazie alla tecnologia

Suonare con un battito di ciglia. O con un sensore sulla testa. Un nuovo software apre il mondo delle orchestre alle gravi disabilità.

Continua a leggere su Medicina e Persona

23 Febbraio 2017 | 11:45
Condividere questo articolo!