Giovani

"Ogni centesimo conta". Ultimo giorno per l'iniziativa 2018 di Catena della solidarietà e RSI in favore dei minori

21.12.2018, 11:00 / redazionecatt

L’operazione solidale Ogni centesimo conta
Ogni centesimo conta è l’operazione di fine anno organizzata dalla Catena della Solidarietà e dalla Radiotelevisione Svizzera (RSI) per raccogliere fondi per le persone in difficoltà in Svizzera. Le donazioni raccolte in occasione dell’edizione 2018 saranno destinate a progetti a favore dei bambini vittime di negligenza, maltrattamenti e abusi in famiglia.

Dal 15 dicembre, i quattro animatori di Rete Uno Julie Arlin, Lara Montagna, Fabrizio Casati e Alessandro Bertoglio stanno animando Piazza del Sole a Bellinzona per una settimana di diretta fuori dal comune. Varie attività, concerti e interviste con personalità svizzere incitano il pubblico a partecipare, ad esempio organizzando collette personali o richiedendo brani musicali. Dietro le quinte, numerosi volontari sono impegnati a rispondere alle chiamate dei donatori.

Chi sono i minori vittime di violenza in Svizzera?
Anche in Svizzera alcuni minori subiscono maltrattamenti. Sono situazioni spesso invisibili, che interferiscono con lo sviluppo del bambino, lo isolano e non gli consentono di avere fiducia in sé stesso né nel futuro.
Le organizzazioni svizzere di protezione dell’infanzia registrano ogni anno da 30’000 a 50’000 bambini bisognosi di aiuto e sostegno perché testimoni o vittime di violenza fisica oppure psicologica, di negligenza o di abusi sessuali.
Per allontanarsi velocemente da un contesto familiare impregnato di violenza, sviluppare un legame madre-bambino minacciato da situazioni difficili, attuare un progetto di vita a lungo termine o trovare un alloggio d’emergenza, alcuni minori – soli o con i genitori – sono costretti a rivolgersi a strutture specializzate.

Impiego delle donazioni
I bambini hanno diritto alla protezione, all’istruzione e al gioco.
Ogni Centesimo Conta mira a sostenere progetti a favore di minori ospitati in foyer o in strutture di accoglienza per genitori e figli momentaneamente confrontati a una situazione di fragilità (difficoltà familiari, violenze coniugali, sfruttamento sul posto di lavoro, traffico di esseri umani, mancanza di un alloggio ecc.), o a favore di bambini soli in strutture di accoglienza d’emergenza e valutazione della situazione.

Non puoi recarti direttamente in Piazza del Sole a Belinzona? Fai la tua donazione dal sito internet della Catena!

Dalla Svizzera all'Albania per creare ponti di amicizia

18.08.2019

«Cercare il non conforto»: è stato questo il motto che ha accompagnato la trentina di giovani svizzeri, fra i quali c’erano anche alcuni ticinesi, che dal 22 luglio al 1. agosto hanno partecipato al campo di lavoro in Albania proposto dal movimento dei Focolari.

Le attività estive del Centro giovani Kamenge in Burundi

16.08.2019

Nonostante difficoltà politiche e gravi problemi sanitari, i giovani burundesi, grazie al Centro Giovani Kamenge, sostenuto dall'Associazione ticinese Amtibu,trascorrono un'estate all'insegna della condivisione e, soprattutto, in favore della pace.

"Apriti a un mondo nuovo". Scout ticinesi al raduno mondiale in West Virginia

11.08.2019

È con un misto di entusiasmo e tristezza che i settanta scout ticinesi sono rientrati dal Jamboree svoltosi a Oak Hill, nella Virginia Occidentale dal 22 luglio al 2 agosto. Per tutti loro è stata sicuramente un’esperienza unica che rimarrà impressa nella memoria. Il campo scout mondiale, che si svolge ogni quattro anni, ha riunito circa 45’000 ragazzi provenienti da 132 nazioni, ospitati nella Summit Bechtel Reserve.