Ticino

Nicolò Govoni torna a Lugano con il nuovo libro «Fortuna»

Organizzato da Still I Rise Svizzera, dalla Fondazione Diritti Umani di Lugano e la Fondazione Azione Posti Liberi, l’evento si terrà il 3 dicembre alle ore 18. Prevista anche l’inaugurazione della mostra «Through Our Eyes»

A tre anni dall’ultima volta, Nicolò Govoni, Direttore esecutivo di Still I Rise e nominato al Premio Nobel per la Pace nel 2020, torna in Ticino per presentare il nuovo libro «Fortuna» (Rizzoli). La presentazione, con dibattito e firma copie, si terrà il 3 dicembre alle 18.00 presso il Cinestar di Lugano (ingresso a offerta libera e 214 posti limitati). Al termine verrà offerto un rinfresco. Covid pass richiesto.

Con l’occasione saranno presentate al pubblico la realtà di Still I Rise Svizzera, con sede a Mendrisio, e la mostra fotografica «Through Our Eyes» (Attraverso i nostri occhi), realizzata da adolescenti profughi e vulnerabili di età compresa tra i 10 e i 17 anni. Il progetto era nato nel 2018 a Samos come un semplice compito di fine corso del laboratorio di fotografia del centro educativo Mazì, tenuto da Nicoletta Novara: la potenza del risultato finale lo ha trasformato in un’esibizione fotografica che ha raggiunto oltre 67 città in Europa e negli Stati Uniti, contando migliaia di visitatori.

Through Our Eyes è stato replicato anche nel centro educativo Ma’an, nel Nord Ovest della Siria, e nella Still I Rise International School di Nairobi, in Kenya. La mostra sarà visitabile da scuole e pubblico, con offerta libera, presso il Centro pastorale San Giuseppe, via Cantonale 2a, Lugano dal 29 novembre al 12 dicembre 2021 dalle ore 10 alle 16.

Il 25 e 26 novembre Nicoletta Novara sarà disponibile per interviste. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con la Fondazione Diritti Umani di Lugano, Fondazione Azione Posti Liberi e il sostegno dell’Associazione Com.Ec. e della CMSI.

«FORTUNA»: IL NUOVO LIBRO DI NICOLÒ GOVONI

Nella sua prova narrativa più matura e provocatoria, Nicolò Govoni immagina un futuro possibile governato dall’egoismo e dalla competizione, per ricordarci che è soltanto insieme, restando uniti, che noi esseri umani possiamo davvero salvarci.

In fuga da un’Europa al collasso, Hans, Juju e Nonna affrontano mille pericoli fingendosi una famiglia: una donna anziana e i suoi nipotini, in realtà tre estranei che lentamente imparano a tenersi per mano. Quando raggiungono Truva, la «Città della Speranza» – un gigantesco campo profughi in cui il potere è gestito dalla piattaforma online Fortuna – ricevono anche loro, come tutti gli ospiti, una tenda e un dispositivo elettronico. Niente cibo o vestiti, quelli bisogna guadagnarseli: ognuno è artefice del proprio destino, e nel campo la ricchezza si costruisce postando. Chi accumula più like e follower ha accesso privilegiato agli aiuti umanitari; i meno popolari si accontentano delle briciole.

Mentre Hans lotta con i fantasmi del passato e la cinica Nonna cerca con ogni mezzo di procurarsi visibilità, è Juju a domandarsi che senso abbia un mondo in cui ci si salva solo a spese degli altri. Dentro di lei si nascondono uno spirito da leader e i semi della rivolta, ma dovrà imparare a credere in se stessa per alzare la voce e ritrovare – per gli abitanti di Truva e per quel bizzarro trio che chiama «famiglia» – «la speranza che ci sia ancora, anche qui dentro, un po’ di umanità».

Casa editrice: Rizzoli, Collana: Nuove voci, ISBN: 9788817159012

NOTE SULL’AUTORE

Nicolò Govoni, classe 1993, è cresciuto a Cremona. A vent’anni si è unito a una missione di volontariato in India, dove ha vissuto per quattro anni e studiato giornalismo. A venticinque ha fondato Still I Rise, un’organizzazione umanitaria no profit con sede in Italia che apre scuole per i bambini più vulnerabili tra Grecia, Turchia, Siria, Kenya e prossimamente anche in Repubblica Democratica del Congo e Colombia. Still I Rise è la prima no-profit al mondo a offrire gratuitamente il Baccalaureato Internazionale ai profughi. Nel 2020 Nicolò è stato nominato al Premio Nobel per la Pace. Attualmente vive e lavora a Nairobi. Ha pubblicato Bianco come Dio (2018), Se fosse tuo figlio (2019) e il libro fotografico Attraverso i nostri occhi (2020).

LA FONDAZIONE DIRITTI UMANI DI LUGANO

Fondazione Diritti Umani di Lugano è un’organizzazione che promuove la conoscenza e il rispetto dei Diritti Umani prevalentemente nella Svizzera Italiana, in specie così come sono formulati nelle Convenzioni delle Nazioni Unite, nella Convenzione Europea per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo, nella Costituzione svizzera e nella Costituzione del Canton Ticino attraverso lo sviluppo di canali di informazione e sensibilizzazione che contribuiscono alla costruzione di una coscienza collettiva solidale, aperta al dialogo, alla cooperazione e allo scambio.

www.fondazionedirittiumani.ch

LA FONDAZIONE AZIONE POSTI LIBERI

La Fondazione promuove e sostiene le iniziative nel Canton Ticino per ogni forma di soccorso a favore di persone alla ricerca di un Paese d’asilo costrette ad abbandonare il proprio Paese, la propria casa, la propria famiglia, a causa di conflitti armati oppure di analoghe situazioni di violenza.

https://www.azionepostiliberi.ch

Per ulteriori informazioni: Francesco Muratori | Referente Ufficio Stampa – Svizzera

Mail: francesco@stillirisengo.org; Mob: +41792278207

25 Novembre 2021 | 07:10
libro (95), mostra (26), nicologovoni (6), stillirise (13)
Condividere questo articolo!