Internazionale

Nel segno dell’unità, nasce a Mosca un Centro cattolico per i giovani

L’appuntamento è per sabato 19 ottobre, giorno dell’inaugurazione, ma quella data è soltanto il primo passo del nuovo Centro diocesano per i giovani, che avvierà le proprie attività a Mosca. A Vatican News ne parla la coordinatrice, Oksana Pimenova, che esattamente un anno fa era in Vaticano per partecipare al Sinodo dedicato a «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale». «La società, qui in Russia, sta cambiando e le giovani generazioni sono diverse, più attive, vogliono essere maggiormente coinvolte nella vita sociale, nella vita religiosa: per questo credo che l’idea del Centro giovanile – spiega – sia di rappresentare una sorta di canale nel quale far confluire il loro impegno affinché si avverino le aspettative che hanno».

Una sede ancora provvisoria

Si tratta di un «progetto della diocesi», prosegue la ventinovenne Oksana: l’arcivescovo della Madre di Dio, monsignor Paolo Pezzi, ne ha «annunciato ufficialmente la nascita», aggiunge la coordinatrice, precisando che in questo momento non è ancora stata individuata una sede. In fase iniziale i giovani, assieme ai coordinatori e ai volontari si incontreranno «in diversi luoghi, anche in edifici ecclesiastici nel centro della città», ma «speriamo che con il tempo si possa trovare un posto nel quale poter poi sviluppare le nostre attività».

Leggi su VaticanNews.

11 Ottobre 2019 | 11:15
giovani (554), russia (41), sinodo (58)
Condividere questo articolo!