Svizzera

Nasce la chiesa evangelica riformata della Svizzera (EERS)

Con in vigore della sua nuova costituzione, il 1 gennaio 2020, la Federazione delle Chiese protestanti della Svizzera (FEPS) è diventata la Cheisa evangelica riformata della Svizzera (EERS). Le Chiese protestanti sperano con questo di rafforzare i loro scambi.

«Il protestantesimo svizzero parla oggi con una voce comune e forte», assicura l’EERS in un comunicato del 9 gennaio 2020. Dopo essere state raggruppate in una federazione per tutto un secolo nella FEPS, le Chiese membro hanno deciso di perseguire il loro cammino di comunione come Chiese. L’EERS ricorda che il suo mandato è chiaro: proclamare il Vangelo in parole e gesti. «La comunità, piuttosto che la centralizzazione, ecco di cosa abbiamo bisogno per mettere in opera l’EERS», afferma Gottfried Locher, presidente della nuova communione di Chiese e già presidente del Consiglio della FEPS. Gottfried Locher assicura che non ci sarà alcuna centralizzazione. «L’EERS è una comunione di Chiese e non una Super-Chiesa. La chiesa protestante da sempre nasce dal basso».

Nuovo logo e nuovo sito internet

Un nuovo nome per una nuova veste. L’EERS acquisisce infatti anche un nuovo logo. Inoltre, un nuovo sito internet presenta l’organizzazione dell’EERS, le attualità e le informazioni sul tema «Fede e vita». Contiene anche delle pagine consacrate a soggetti concernenti la teologia, l’etica, la migrazione, la politica o l’ecumenismo. Il sito presenta anche le varie chiese membro e riunisce post provenienti da più canali mediatici.

cath.ch/red

Zurigo.
11 Gennaio 2020 | 16:31
Condividere questo articolo!

En relation