Internazionale

Morto a Tokyo padre Nicolás, ex preposito generale dei gesuiti

«Per servire Dio e gli altri bisogna dare tutto: questa è l’essenza della vocazione dei gesuiti e questo è quello che crea profondità nelle relazioni». 

Con queste parole padre Adolfo Nicolás Pachon, scomparso a Tokyo all’età di 84 anni, descriveva la missione dei gesuiti. In un messaggio di cordoglio, il preposito generale della Compagnia di Gesù, padre Arturo Sosa Abascal, sottolinea che quella di padre Nicolás, alla guida della Compagnia di Gesù dal 2008 al 2016, è stata «una vita segnata da un intenso servizio, da una calma disponibilità e da una profonda capacità di inculturazione in Giappone, dove è giunto ancora giovane gesuita. Ha incontrato una cultura che egli ha amato profondamente e a cui ha consegnato se stesso».

Uomo di grazia e sapienza

«Il suo tempo come generale – spiega padre Sosa – è stato caratterizzato dal suo senso dell’umorismo, dal suo coraggio, dalla sua umiltà, dal suo stretto rapporto con il Papa Francesco». »Egli sarà grandemente rimpianto da tutta la Compagnia come un uomo di grazia e sapienza, semplice, umile e dedicato». 

Universalità e profondità

In una lettera indirizzata alla Compagnia, padre Sosa aggiunge: «Non dimenticheremo mai due parole che padre Nicolás ripeteva costantemente e che sono state per noi di ispirazione nel rinnovamento della Compagnia: ‘universalità’ (della nostra vocazione emissione) e ‘profondità’ (spirituale e intellettuale, nell’ambito delle nostre missioni)». 

«L’espressione più pura dell’amore di Dio è una madre col suo bambino. Non c’è niente di più puro di questo, perché esige tutto. E questo è ciò che fa crescere il bambino: è l’amore materno, l’amore che si dà completamente, senza condizioni (Padre Adolfo Nicolás).»

Nato a Villamuriel de Cerrato, in Spagna, il 29 aprile del 1936, padre Nicolás si è laureato all’Università Gregoriana. È entrato nel 1953 nel noviziato di Aranjuez della provincia Toletana. Il suo percorso formativo e pastorale è legato in modo speciale all’Asia e al Giappone. Dopo la Licenza in Filosofia, in Spagna studia teologia a Tokyo dal 1964 al 1968. Proprio nella capitale nipponica, viene ordinato sacerdote nel 1967. Nel 1971 consegue un master in Teologia sacra e insegna poi professore di Teologia Sistematica alla Sophia University di Tokyo. Dal 1978 al 1984 riceve l’incarico di direttore dell’Istituto Pastorale di Manila, nelle Filippine. Dal 1991 al 1993 è rettore dello Scolasticato di Tokyo. Dal 1993 al 1999 è il provinciale della Provincia dei gesuiti del Giappone. Viene eletto trentesimo superiore generale il 19 gennaio 2008, succedendo all’olandese padre Peter Hans Kolvenbach. Dal 14 ottobre 2016, il nuovo preposito della Compagnia è il gesuita venezuelano, padre Arturo Sosa Abascal.

Vatican News/red

Padre Adolfo Nicolás con papa Francesco. Foto Vatican Media
21 Maggio 2020 | 11:17
Condividere questo articolo!

En relation