Internazionale

Messico nero: nel 2019 quasi 3mila omicidi al mese.

È stato di 31.688 (dati aggiornati al mese di novembre) il numero di persone uccise da gruppi criminali in Messico. Lo afferma il Segretariato esecutivo del Sistema nazionale di sicurezza pubblica (Sesnsp), secondo il quale per tutto l’anno il numero di morti ha sfiorato ogni mese le 3mila persone.

Lo Stato messicano con più uccisioni è stato il Guanajuato (3.211 omicidi), seguito da México, Chihuahua e Guerrero. Proprio nel Guerrero, venerdì, si è verificata l’ennesima strage. Dieci componenti del gruppo musicale Sensación sono stati trucidati, mentre viaggiavano a bordo di due auto monovolume, a Mexcalzingo, nel municipio di Chilapa. Secondo le forze dell’ordine, la responsabilità ricade sull’organizzazione criminale «Los Ardillos». Risale a qualche giorno fa l’appello dei vescovi della provincia ecclesiastica di Acapulco (nel Guerrero, appunto) alla pace. Nel comunicato dei vescovi di Acapulco, Chilpancingo-Chilapa, Ciudad Altamirano e Tlapa si esprime preoccupazione per «le situazioni di violenza che si sono acutizzate in alcune zone della nostra provincia ecclesiastica, che hanno reso manifesto il disprezzo per la vita e la dignità delle persone». I vescovi denunciano l’aumento della circolazione di armi e la deportazione forzata di intere famiglie terrorizzate.

Agenzie

20 Gennaio 2020 | 11:08
messico (54), omicidi (1)
Condividere questo articolo!

En relation