Ticino

Messe, nuove regole dal 31 maggio: massimo 100 fedeli al chiuso, fino a 300 all'aperto

In seguito all’aggiornamento delle disposizioni federali relative alla pandemia di Covid-19 pubblicate il 26 maggio 2021, a partire da lunedì 31 maggio la partecipazione per le Celebrazioni liturgiche passa da 50 a 100 persone al chiuso e da 100 a 300 persone all’aperto. La capienza massima per le chiese non è più limitata a un terzo dei posti disponibili, come sinora, ma alla metà, fino a un massimo di 100 persone.

Esempio esplicativo:
Se la chiesa può accogliere a pieno regime 200 fedeli, potrò utilizzare 100 posti, a patto che sia rispettato il distanziamento tra le persone (1,5 m.). Se la chiesa può accogliere a pieno regime 150 fedeli, potrò utilizzare al massimo 75 posti (non 100!), a patto che sia rispettato il distanziamento tra le persone.

Permangono invariati:
A) L’obbligo della mascherina facciale che copra naso e bocca e ogni misura di protezione indicata nel Piano di protezione diocesano, in particolare il distanziamento tra le persone (1,5 m), eccezion fatta per i nuclei familiari;
B) le disposizioni liturgiche indicate nel Piano di protezione diocesano.

Per le processioni del Corpus Domini o per le processioni nelle feste patronali:
Queste saranno possibili con la partecipazione di massimo 300 fedeli all’aperto e con l’obbligo di indossare la mascherina che copra naso e bocca. Ovviamente, al rientro in chiesa la partecipazione dovrà essere adattata alle contingenze del luogo sacro (massimo 100 persone – 50% della capienza massima, distanziamento tra le persone di 1,5 m).

Sono riservati, ovviamente, eventuali inasprimenti o allentamenti decisi dalla competente Autorità a dipendenza dell’evoluzione della pandemia.

Funzione liturgica con distanziamento sociale
27 Maggio 2021 | 23:22
Condividere questo articolo!