Santa Bernadette Soubirous
dal Mondo
Santa Bernadette Soubirous

Lourdes: il 2019 è l'anno di Bernadette

09.01.2019, 11:59 / redazionecatt

A Lourdes, il 2019 è l’anno che il Santuario ha deciso di dedicare a Santa Bernadette Soubirous (1844 – 1879), la santa veggente a cui nel 1858 apparve la Madonna. Sono infatti due le date significative che incorniciano il 2019 e che si riferiscono alla vita di Bernadette: il 7 gennaio 2019 si è celebrato il 175° anniversario della nascita di Bernadette e il 16 aprile, sarà il 140° anniversario della sua morte.

Per l’anno di Bernadette, il Santuario di Lourdes ha scelto un tema tratto dalle beatitudini “Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio.” (Lc 6,20). Per l’occasione sul sito del Santuario è stato pubblicato un primo testo introduttivo al tema. “La povertà materiale, oggi, – vi si legge- sta provocando lo spostamento di interi popoli. La povertà spirituale, talora, induce i giovani a scegliere la morte. La miseria subita è umiliante e disumanizza. La ricchezza che rifiuta la condivisione, degrada e corrompe. Il Vangelo non promuove la rivoluzione sociale, ma rivoluziona solamente i cuori. Il maestro si fa schiavo e lava i piedi ai più poveri”.

Due santi locali uniti: Bernadette e Benoit Joseph Labre, il santo mendicante

Il cammino che il Santuario proporrà quest’anno ai pellegrini pone al centro la figura di Bernadette con il suo legame paradossale tra povertà e felicità, insieme alla figura dell’altro santo di Lourdes, il patrono dell’Hospitalité (dunque dei volonatari, infermieri e brancardiers), Benoît Joseph Labre (1748-1783), il santo mendicante. Labre fu canonizzato nel 1881. La sua è una vicenda forse meno nota rispetto a quella della veggente. “Dio vi sta aspettando altrove”. Con queste parole Benoît Labre (1748-1783), figlio di contadini di Amettes (Pas-de-Calais), si sente ripetutamente rifiutato dalla vita monastica. Poi, all’età di 21 anni, si mette in cammino da santuario a santuario, borsa a tracolla e crocifisso al collo. Percorrerà 30.000 chilometri, andando a Santiago di Compostella, a Loreto e a Roma. Si è messo in cammino per scoprire cosa Dio si aspettasse da lui e capì, nell’abbandono e nel distacco, che la sua vocazione era proprio quella di essere pellegrino.
A Roma visse da mendicante nell’arco n. 43 del Colosseo! All’avvicinarsi della Pasqua del 1783, fu trovato esamine sui gradini di una chiesa, non lontano da lì. Un vicino lo accolse nella sua casa, e lì morì mercoledì 16 aprile, all’età di 35 anni, come Bernadette!

Il programma dell’anno di Bernadette sarà reso noto quanto prima dal Santuario di Lourdes

Il cardinale Barbarin

Barbarin si ritira temporaneamente dalla guida della Diocesi di Lione

19.03.2019

Il card. Barbarin ha condiviso l'esisto del colloquio avuto con il Papa, “su suo suggerimento e poiché la Chiesa di Lione soffre da tre anni, ho deciso di ritirarmi per un periodo e di lasciare la guida della diocesi al vicario generale". Francesco ha respinto le dimissioni del cardinale condannato in Francia per copertura di abusi, a motivo della "presunzione di innocenza" del porporato che infatti ha presentato ricorso al tribunale di Lione.

Haiti sull’orlo dell’abisso: allarme della Chiesa non trova risposta

16.03.2019

“L’ora è seria, aumenta la miseria, il bene comune è minacciato, questa situazione non può durare di più”, ammoniscono i vescovi. Le incognite politiche e gli aiuti insufficienti. Intervista ad Alessandro Cadorin, coordinatore della Caritas Italiana ad Haiti.

Migrazioni e donne: Fatou Diome ne parla il 21 marzo

14.03.2019

La Francia e l'Africa costituiscono i nuclei centrali delle opere di Fatou Diome, a Lugano il 21 marzo.