dal Mondo

Lima. Base di Las Palmas. P.Luis Ayala: il Papa porterà una parola di speranza

17.01.2018, 07:10 / redazionecatt

Oggi la prima Messa del Papa dopo il suo arrivo in Cile, nel grande spazio del Parque O’Higgins a Santiago con almeno 400mila persone. Intanto grandi preparativi fervono in Perù dove un bagno di folla si prevede per l’ultimo appuntamento del Papa prima del rientro a Roma, domenica prossima nell’ultima celebrazione eucaristica. Il grande palco per l’altare è quasi pronto nella Base aerea di Las Palmas e a lavoro ci sono tanti volontari.

Papa con noi: motivo di speranza

Sarà uno dei momenti centrali del viaggio apostolico di Papa Francesco in Perù . A Las Palmas si prevede che parteciperà alla celebrazione oltre un milione di persone. Sull’altare verrà esposta l’immagine del “Señor de los Milagros”. Il Papa – sottolinea padre Luis Ayala coordinatore di Caritas Lima – porterà una parola di speranza a tanti fratelli: ad attenderlo ci saranno 2500 malati che vogliono incontrarlo. Il “Papa viene anche per portare la Parola di Dio e in questo Paese sarà un momento di unità”: padre Ayala sottolinea le difficoltà politiche di oggi e la stanchezza della popolazione per le tante incertezze. ” Siamo un popolo molto credente, la fede è forte e sentiamo Dio vicino”.

E’ la terza volta che un Pontefice viene in Perù

“Per noi”, dice padre Ayala, “il ricordo di san Giovanni Paolo II è ancora molto forte, lui checi  ha chiamato tutti alla riconciliazione e alla pace in un momento molto difficile. Oggi con Francesco proviamo un grande gaudio in cuore e aspettiamo e siamo pronti a vivere un momento di unità e fiducia”.

Amedeo Lomonaco (VaticanNews)

Leader musulmani ribadiscono l’adesione al Documento sulla Fratellanza

18.07.2019

A quasi sei mesi dalla firma ad Abu Dhabi del Documento sulla Fratellanza Umana, sottoscritto da Papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb, 22 leader e intellettuali musulmani sunniti, sciiti e sufi hanno firmato un testo di 15 pagine per ribadire il loro sostegno al Documento.

L'estate dei ragazzi haitiani gemellati al Ticino

17.07.2019

La Conferenza Missionaria della Svizzera Italiana (CMSI) sostiene attraverso dei padrinati dal Ticino la la scuola Saint Joseph a L’Asile nella circoscrizione di Anse-à-Veau nel dipartimento di Nippes nell'isola caraibica. In questi giorni i ragazzi del luogo possono usufruire di una colonia estiva dove svolgere diverse attività e soprattutto ricevere un pasto sostanzioso. Nel sito catt alcune informazioni per poter sostenere questo progetto.

Australia: la celebrazione della Domenica degli aborigeni

15.07.2019

"Dal caos delle grandi città alla tranquillità delle comunità più remote, cattolici e indigeni si sono seduti fianco a fianco, in segno di unità”. E’ quanto ha dichiarato all’Agenzia Fides il direttivo del National Aboriginal and Torres Strait Islander Catholic Council (Natcicc), il Consiglio dei cattolici australiani in rappresentanza delle popolazioni native, in merito allo svolgimento della giornata loro dedicata, celebrata in tutta la nazione il 7 luglio scorso.