Svizzera

Le campane svizzere suoneranno per il clima

28.06.2019, 11:10 / RedCattLQ

Le organizzazioni cristiane dell’Alleanza climatica domandano alle parrocchie svizzere di sostenere il movimento per il clima, regolando l’orologio dei propri campanili su mezzogiorno meno cinque minuti, il prossimo 28 settembre. Una manifestazione nazionale per il clima avrà luogo nello stesso giorno.

Le parrocchie potranno altresì sostenere il movimento per il clima facendo risuonare le campane delle chiese alle 14.30, si spiega in un comunicato diffuso ieri.

Non è la prima volta che le parrocchie svizzere aderiscono a un’iniziativa del genere. Nella primavera scora, le parrocchie di Zurigo, Winterthur, Bülach e Lucerna avevano regolato gli orologi delle loro chiese proprio a mezzogiorno meno cinque, in occasione di una delle prime manifestazioni in favore del clima, fortemente voluta dai giovani.

Chiese unite per il Creato

L’Alleanza climatica difende una politica climatica equa e riguardosa del futuro, afferma il comunicato. Vi fanno parte più di 80 organizzazioni, attive per l’ambiente, lo sviluppo, la Chiesa, la gioventù, i sindacati e la protezione dei consumatori.

Al suo interno, troviamo anche l’associazione “œco Eglise et environnement”, creata nel 1986. Essa riunisce più di 600 parrocchie, organizzazioni legate alla Chiesa e semplici fedeli. Ad oggi, è anche riconosciuta dalla Conferenza dei Vescovi svizzeri (CVS) come organo di consultazione in materia climatica. Si tratta di un’associazione senza scopi di lucro con sede a Berna.

Cath.ch/red

Ferdinand Luthiger, früherer Fastenopfer-Direktor. | © Fastenopfer/zVg

Deceduto Ferdinand Luthiger, secondo direttore di Sacrificio Quaresimale

18.07.2019

Ha lavorato per Sacrificio Quaresimale per oltre 30 anni. Venerdì 5 giugno è deceduto Ferdinand Luthiger, secondo Direttore di Sacrificio Quaresimale. Lui e sua moglie sono morti in un tragico incidente a Lucerna.

L'ente umanitario delle Chiese evangeliche in Svizzera (HEKS): "Servono più risorse per la cooperazione allo sviluppo""

18.07.2019

Come proposta concreta, l'HEKS chiede alla Confederazione elvetica un maggiore sforzo economico per questo obiettivo, ovvero di passare dall'investimento attuale (0,45% del prodotto interno lordo devoluto alla cooperazione internazionale) allo 0,7% entro il 2024. L'obiettivo ideale sarebbe devolvere per questo scopo almeno l'1% del PIL, così da essere al pari di Svezia, Norvegia, Danimarca, Lussemurbo e Regno Unito. 

L'arrivo a Ginevra il 21 giugno 2018 di Papa Francesco.

Un anno dopo la visita del Papa in Svizzera: la generosità dei fedeli ha coperto tutti i costi

12.07.2019

In una lettera appena resa nota, la diocesi di Losanna-Ginevra-Friborgo indica che i costi della messa di Papa Francesco a Ginevra il 21 giugno 2018 sono stati azzerati grazie alla generosità dei fedeli.