Svizzera

L'appartenenza religiosa continua a incidere sul dibattito politico in Svizzera

È da molto tempo che la rivalità tra cattolici e protestanti in Svizzera si è stemperata. Tuttavia, alcune questioni ci ricordano che sotto la cenere possono ancora ardere le braci. Per esempio, nel contesto del progetto d’apertura di un’ambasciata elvetica in Vaticano.

Il 6 maggio, Guy Parmelin era in visita in Vaticano in occasione della cerimonia di giuramento dei nuovi membri della Guardia svizzera pontificia. Dopo un incontro con Papa Francesco, il Presidente della Confederazione ha annunciato che il Governo aveva preso in considerazione lo stanziamento di un credito di cinque milioni di franchi per la costruzione di una nuova caserma della Guardia e l’apertura di un’ambasciata svizzera presso la Santa Sede.

Continua a leggere su swissinfo.ch

18 Luglio 2021 | 06:41
Condividere questo articolo!