La “trasparenza” al centro della terza giornata dell’incontro in Vaticano sui minori

Durante la preghiera iniziale è stata letta l’esperienza di un abusato: “Sono stanco e sfinito, è come se si nascondessero dietro le loro mura, la loro dignità, i loro ruoli che non capisco. Mi fa male perché sono stato abusato, perché quelli che dovrebbero essere ministri della verità e della luce si nascondono nelle tenebre”.