Internazionale

La tomba di Carlo Acutis resterà aperta fino al 19 ottobre

Non più fino al 17 ottobre, ma fino al 19 si potrà venerare il corpo del Beato Carlo Acutis ad Assisi. La decisione è stata comunicata mercoledì mattina dal vescovo diocesano, monsignor Domenico Sorrentino d’intesa con il presidente della Fondazione del Santuario della Spogliazione, don Cesare Provenzi e il rettore padre Carlos Acácio Gonçalves Ferreira.

«Oltre alle migliaia di devoti che, grazie al lavoro dei volontari, hanno potuto venerare ordinatamente la tomba del Beato Carlo Acutis, sono già arrivate numerose richieste di gruppi per sabato e domenica prossimi. Pur mantenendo come da programma la celebrazione delle 10,30 di sabato 17 ottobre, la chiusura della tomba avverrà in maniera non solenne il lunedì successivo subito dopo l’Angelus», scrivono dalla Diocesi.

«La decisione di aprirla per 17 giorni era stata infatti presa per evitare assembramenti pericolosi nel giorno della Beatificazione, dando così la possibilità a più persone e in maggiore sicurezza di venerare il corpo del giovane, come d’altro canto sta avvenendo. Al momento, considerati i numeri, la pandemia in corso e il lavoro straordinario dei soli volontari, si ritiene opportuno chiudere per riaprire definitivamente in un momento più sicuro dal punto di vista sanitario. La venerazione del Beato continua tuttavia nei modi e nei tempi di apertura della chiesa di Santa Maria Maggiore dalle ore 8 alle ore 19», puntualizza lo stesso comunicato.

Aci Stampa

La salma di Carlo Acutis (1991-2006) beatificato dalla Chiesa il 10 ottobre 2020.
14 Ottobre 2020 | 16:10
Condividere questo articolo!