Ticino

La testimonianza di Maria: «Dio è misericordia»

La testimonianza di Maria, della Comunità «Madonna del Cenacolo di Napoli» è utile leggerla a pochi giorni dal raduno del movimento del Rinnovamento nello Spirito della Svizzera italiana che sarà a Bellinzona il prossimo 8 dicembre 2019. Maria, 55 anni, sposata con Giovanni e madre di 5 figli, sceglie inizialmente di abbracciare la «strada del disordine», credendo così di poter vivere al meglio, confidando nelle sue abilità e in se stessa. Ma un incontro le cambia la vita: una famiglia l’accoglie e l’abbraccia. È il Rinnovamento nello Spirito (RnS) che la conduce all’amore di Dio. Maria abbraccia così la strada della fede facendo esperienza viva della Misericordia di Dio, che salva, consola e guarisce. «Quando non conoscevo il Signore – ha detto Maria – conducevo una vita molto disordinata ed ero convinta che tutto quello che facevo era frutto della mia abilità e intelligenza. Poi ho conosciuto mio marito, ma le cose iniziarono ad andare male dal momento che rimase senza lavoro. Perciò ho iniziato a mettere in atto diversi comportamenti illegali come il gioco del lotto clandestino e gestire i soldi degli usurai, facendolo diventare il mio guadagno. Tutto questo per me era normale perché ero convinta che il mio percorso di vita era quello. Probabilmente tutti questi miei comportamenti, sono stati una ribellione alla situazione familiare molto difficile e tormentata dalla quale provenivo. Mio padre ci lasciò per un’altra donna quando avevo solo 15 anni e dopo poco mi trovai a dover accudire mia madre a causa dei problemi mentali sopraggiunti. La svolta della mia vita è avvenuta quando mio figlio Antonio ha conosciuto la sua attuale moglie Claudia e i suoceri, i quali già facevano un cammino nel RnS. Loro mi parlavano della Misericordia di Dio, della bellezza della comunità e del RnS. Così un giorno ho accettato di andare con loro in comunità. Lì cominciai a riconoscere il disordine che albergava nel mio cuore e nella mia vita. Dopo poco tempo sono andata alla Convocazione Nazionale di Rimini e lì ho scoperto un altro mondo.

Durante la preghiera chiamata «del Roveto Ardente» fu profetizzato a gran voce: «Zaccheo scendi subito perché oggi devo fermarmi a casa tua». Quella parola colpì il mio cuore. Mi sentivo sconvolta, ma riuscii a capire che io, in quel momento, ero tornata a «casa». Appena rientrata a Napoli ho lasciato tutto ciò che di sbagliato facevo per vivere e iniziai a lavorare come badante, strappando il quaderno delle somme di usura che dovevo ancora avere. Dio non si fece attendere e la Sua Misericordia mi venne in aiuto. A seguire ho iniziato una formazione chiamata «Seminario di vita nuova» ricevendo la Preghiera di effusione nel 2007 e oggi ringrazio Dio che ha avuto tanta misericordia per me, perdonando i miei peccati e facendomi sentire il suo amore di Padre.

agenzie/red

Un incontro del Rinnovamento nello Spirito
5 Dicembre 2019 | 18:00
Condividere questo articolo!

En relation