Encarnación Berger-Lobato
Svizzera

La portavoce Encarnación Berger-Lobato lascia la Conferenza dei vescovi svizzeri

Encarnación Berger-Lobato, 55 anni, che dall’agosto del 2016 consiglia la Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS) nelle questioni legate ai media e nelle relazioni pubbliche, lascerà il suo incarico alla fine di febbraio. In futuro, vorrebbe occuparsi della cura delle persone nel canton Berna.

«Siamo tristi di vederla andare via», ha detto il vescovo Felix Gmür alla conferenza stampa a conclusione della visita ad limina dei vescovi svizzeri a Roma, riferendosi alla partenza di Encarnación Berger-Lobato dalla CVS. «Ma siamo felici che si aprano nuovi orizzonti».

Passaggio all’ambito delle cure

Il presidente della CVS ha spiegato che la specialista della comunicazione si occuperà in futuro di anziani, malati e di persone in fin di vita. «Questa è una vocazione che è cresciuta nel trattare questioni di fede», ha detto Gmür.

«Questo è stato un lungo viaggio personale», spiega Encarnacion Berger-Lobato a kath.ch. «Ho già avuto a che fare in passato con il personale infermieristico. Due anni fa mi sono ritrovata con un’immagine davanti a me: mi sono vista accanto al letto di un ammalato. Ho lavorato su questo nuovo film e l’idea è cresciuta in me». Ora non vede l’ora di vivere «un’esperienza completamente nuova». Encarnación Berger-Lobato ha studiato anche teatro.

Ha dato il via a nuove idee

«Come si fa a vendere qualcosa che è gratis: la fede?». Encarnación Berger-Lobato si era posta questa domanda poco dopo aver iniziato alla CVS cinque anni fa. Pensò: la Chiesa dovrebbe essere riconoscibile come un’unità sia all’interno che all’esterno. Ha così promosso un sito web comune per tutte le diocesi e le parrocchie, nonché un servizio di traduzione professionale in tutte le lingue nazionali. Allo stesso tempo, si è mostrata aperta anche ad altre richieste.

Berger-Lobato ha assunto il suo incarico nell’agosto del 2016, nell’allora da poco creato settore «Marketing e Comunicazione» della CVS . Allo stesso tempo, era anche responsabile del segretariato della Commissione per la comunicazione e i media. Tuttavia, la Commissione ha annunciato a metà settembre che restituirà il suo mandato ai vescovi alla fine del 2021.

La bernese di origini spagnole si è formato come consulente PR e poi ha lavorato nei settori del marketing e della comunicazione presso la Cassa pensioni federale e un centro educativo bernese.

(rr/rp, kath.ch/traduzione e adattamento: KG, catt.ch)

Encarnación Berger-Lobato | © Raphael Rauch
30 Novembre 2021 | 10:57
comunicazione (36), CVS (18)
Condividere questo articolo!