italia

La libreria editrice vaticana al Salone del libro di Torino

13.05.2019, 18:22 / redazionecatt

Come ogni anno la Libreria Editrice Vaticana (LEV) porta  in esposizione tutte le sue ultime novità editoriali, le sue Collane e i testi magisteriali di Papa Francesco e dei suoi predecessori tra cui Benedetto XVI e San Giovanni Paolo II al Salone del libro di Torino in corso di svolgimento fino al 13 maggio. Il tema del 32° Salone “Il gioco del mondo” – dal titolo del libro di Julio Cortázar, maestro del 900, che auspica una cultura senza barriere né linee divisorie, capace di saltare i confini e frantumare muri – è presente nella pavimentazione dello stand vaticano attraverso un inserto che si ispira al “gioco della campana”. Julio Cortázar ha fatto della mescolanza di culture la propria forza: nato in Belgio da genitori argentini, girò l’Europa per poi trasferirsi in Argentina all’età di 5 anni. Nel 1951 andò a Parigi dove rimase fino agli ultimi giorni. Vissuti, idee, storie che si intrecciano e rendono questo scrittore uno dei migliori nel mettere in pratica una capacità che è un dono, quello della creazione fantastica.

La campagna informativa di Vatican News

In occasione dell’appuntamento è stata lanciata attraverso Vatican News una campagna informativa #SociaLEV che illustra il ciclo produttivo dell’Editrice: è composta da cinque brevi video clip che ruotano attorno al viaggio di un monopattino elettrico alla scoperta dei luoghi chiave all’interno e all’esterno del territorio vaticano.

Al Salone Internazionale del Libro di Torino sarà inoltre disponibile il nuovo Catalogo LEV, relativo alla produzione libraria dell’anno 2018-2019, caratterizzato dallo slogan “Credere è comunicare”.

fonte: vaticaninsider/red

 

Turkson: l’Elemosiniere illegale? Bisognava aiutare la gente, nessuno voleva violare la legge

14.05.2019

Il cardinale del Dicastero per lo Sviluppo umano integrale commenta l’intervento di Krajewski in un palazzo occupato a Roma: «Anche a Gesù contestavano che facesse cose illegali». «L’Elemosineria in questi anni ha distribuito 3 milioni per le famiglie italiane»

Il cardinale Konrad Krajewski mentre distribuisce cibo ai poveri e senzatetto (VaticanInsider).

Il cardinale Krajewski (don Konrad) riallaccia la luce nella palazzina occupata dai poveri

13.05.2019

Ci sono 450 persone di 25 nazionalità, tra i quali anche tanti italiani, questi ultimi soprattutto anziani, ma anche adulti, famiglie con bambini e malati tra gli occupanti abusivi della palazzina lasciata senza acqua calda e luce da tre giorni. L'elemosiniere del Papa è intervenuto di persona riallacciando la luce. Intanto in Italia infuriano le polemiche sul suo gesto.

Caritas Como sul Decreto sicurezza: "Introdotte restrizioni che ci rendono carcerieri"

11.05.2019

Migranti: Caritas Como denuncia il «decreto sicurezza» di Salvini. Intervista a Roberto  Bernasconi, direttore della  Caritas di Como e Marco Fantoni, Direttore di Caritas Ticino,