Internazionale

La forte testimonianza di fede dei 21 copti ortodossi a cinque anni dal martirio

Una lunga fila di uomini vestiti con tute arancioni, sequestrati e portati a forza lungo la spiaggia, fatti inginocchiare e poi decapitati con la lama di un coltello. Le immagini diffuse dai jihadisti ad esecuzione avvenuta, rimarranno per sempre impresse nella nostra memoria, suscitando sentimenti di orrore e di pietà. Il dolore per quanto accaduto ritorna particolarmente intenso oggi, giorno del quinto anniversario dell’uccisione in Libia dei 21 copti ortodossi egiziani, considerati martiri della fede per aver rifiutato di rinnegare Gesù Cristo a costo della vita. Il patriarca ortodosso Tawadros ha inserito infatti già dal 2015 i loro nomi nel Sinassario, l’equivalente orientale del martirologio romano, venerandoli come santi.

Continua a leggere

15 Febbraio 2020 | 14:14
chiesa (509), copti (8), egitto (51), martiri (31), martirio (8), mondo (60), testimonianza (189)
Condividere questo articolo!