Papa e Vaticano

Inizia il 34esimo viaggio apostolico di Papa Francesco in Ungheria e Slovacchia

Un viaggio di tre giorni, da oggi, domenica 12 a mercoledì 15 settembre e un tema tratto dal Vangelo: «Con Maria e Giuseppe sulla via verso Gesù»; un programma che porterà Francesco nella capitale ungherese, oltre che in quattro tappe in Slovacchia. «Al centro della visita a Budapest c’è il Congresso eucaristico». A precisarlo è stato il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, nel briefing che si è svolto giovedì in Vaticano sul 34º viaggio apostolico del Pontefice, appena incominciato. Riguardo all’appuntamento pubblico previsto dopo la messa conclusiva del Congresso eucaristico, e alla presenza del primo ministro ungherese Orban – oggetto di numerose domande dei giornalisti – Bruni ha risposto: «È un incontro con le autorità più alte del Paese, ed evidentemente tra queste c’è anche Orban. Naturalmente la presenza di Orban alla messa la confermeranno gli ungheresi». La «centralità del pellegrinaggio eucaristico», ha spiegato il portavoce vaticano, «caratterizzerà tutto il viaggio, in Ungheria e Slovacchia: nell’intenzione del Papa è stato sempre questo al centro». Oggi a Budapest (diretta su TV2000 dalle 7.45), Francesco incontrerà le massime autorità ungheresi e, in piazza degli Eroi, celebrerà la messa finale del Congresso eucaristico internazionale, al termine della quale terrà la recita dell’Angelus. Nel pomeriggio il Papa si trasferirà a Bratislava in Slovacchia, dove in nunziatura è previsto un incontro ecumenico e quello privato con i gesuiti. Domani mattina visita alla presidente slovacca Zuzana Caputová, quindi il ritrovo con le autorità e rappresentanti della società civile. Nella cattedrale di San Martino, Francesco incontrerà il mondo religioso. Nel pomeriggio è in programma la visita al «Centro Betlemme» di Bratislava. Poi l’incontro con la comunità ebraica nella piazza Rybné námestie. Martedì il Pontefice si recherà nelle città di Košice e in quella di Prešov dove celebrerà la Divina liturgia bizantina di San Giovanni Crisostomo; al quartiere Luník IX inconterà la comunità Rom e nello Stadio Lokomotiva il saluto ai giovani. Mercoledì l’ultima tappa: la nuova città di Šaštin, nella regione di Trnava, per la preghiera al Santuario nazionale. Gli eventi principali saranno in diretta su TV2000.

12 Settembre 2021 | 05:31
Condividere questo articolo!