Papa e Vaticano

Il Papa all'Ifad per parlare a nome dei poveri della terra

Oggi Francesco aprirà la quarantaduesima sessione del Consiglio Direttivo annuale del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), l’agenzia delle Nazioni Unite presente in 181 Paesi del mondo e impegnata a beneficio delle popolazioni rurali più povere perchè raggiungano una maggiore sicurezza e qualità alimentare, ottengano redditi più alti e affrontino con maggiore capacità di adattamento e di reazione le sfide ambientali e sociali.

Innovazione, giovani e imprenditorialità
Dopo la cerimonia inaugurale – ospitata per ragioni logistiche nella sede della Fao –  i lavori proseguiranno in sessioni interattive sul tema dell’innovazione e dell’imprenditorialità con un focus specifico dedicato agli investimenti in favore della gioventù rurale anche nell’ottica di ridurre la migrazione forzata dall’Africa. Il programma fino al 15 febbraio prevede anche il lancio di un nuovo fondo di impatto innovativo per stimolare gli investimenti nelle aree rurali dei Paesi in via di sviluppo ed emergenti, per far crescere le piccole imprese e per creare posti di lavoro.

L’attesa per la presenza del Papa

L’attesa è grande per ascoltare quanto Francesco dirà in apertura della due giorni di lavoro. Il Papa aveva già visitato nel novembre 2014 e nel novembre 2017 la Fao.

fonte: vaticannews/red

Il Papa al Parlamento Europeo
13 Febbraio 2019 | 11:12
Papa (1093), povertà (41)
Condividere questo articolo!