Svizzera

Il coronavirus arriva in convento: al Carmelo di Paquier suore contagiate e in isolamento

Le tredici suore del Carmelo di Paquier (Canton Friborgo) non sono sfuggite all’epidemia di coronavirus. Otto religiose hanno presentato dei sintomi e tre di loro sono state portate in ospedale. Queste ultime sono ora fuori pericolo, una di esse potrà rientrare al Carmelo nei prossimi giorni.

«Siamo malate, ma stiamo bene», ha dichiarato Suor Véronique, contattata il 14 aprile da parte di cath.ch (il nostro portale gemello in lingua francese, ndr).

Pasqua in quarantena

Le sorelle vivono in isolamento da otto giorni, ognuna nella propria stanza, e non possono nemmeno condividere la preghiera comunitaria. «Vivere il Triduo pasquale in quarantena è stato molto particolare. Ma con i mezzi tecnologici, siamo stati in grado di seguire le liturgie a Roma, a Lourdes … e anche su Espace 2 (ride). E la mattina di Pasqua, alcune sorelle hanno cantato sulla soglia della porta, perché questa Resurrezione potesse risuonare in tutto il corridoio», ricorda suor Véronique, felice nonostante le condizioni attuali.

All’origine del ricovero in ospedale delle tre suore vi sono problemi respiratori: nessuna di loro è stata sottoposta a pesanti trattamenti o intubazioni.

Continuare la missione di preghiera

«La nostra comunità ha ricevuto molte richieste di intenzioni di preghiera durante questo periodo pasquale. Grazie alle nostre due suore sane, è stata accesa una candela nella cappella per ciascuna di queste richieste», ha rivelato suor Véronique.

cath.ch/catt.ch

Foto di archivio
16 Aprile 2020 | 15:00
Condividere questo articolo!