Internazionale

Il Congo nel caos, il cardinale Monsengwo: speriamo ancora nella pace

A complicare la già intricata situazione della Repubblica Democratica del Congo, giunge l’inaspettata notizia della assoluzione da parte del Tribunale penale internazionale dell’Aja e la successiva liberazione di Jean-Pierre Bemba, l’ex vicepresidente della Repubblica Democratica del Congo, condannato in primo grado a 18 anni di carcere perché riconosciuto penalmente responsabile per gli omicidi, le razzie e gli stupri commessi dalle sue truppe tra l’ottobre 2002 e il marzo 2003 nella Repubblica Centrafricana. Bemba, sebbene «sotto specifiche condizioni», è stato assolto in appello dalle accuse di crimini di guerra e contro l’umanità e ha ottenuto la libertà provvisoria. La notizia dell’imminente rilascio del leader politico, storico nemico della famiglia del presidente in carica Kabila, che ha già scontato dieci anni di carcere, ha subito creato forti tensioni in patria dove i seguaci del Movimento di Liberazione del Congo (Mlc) sono scesi in piazza a festeggiare mentre sono in molti a temere un aggravarsi della crisi in cui il Congo è precipitato ormai da lungo tempo.  

 

Continua a leggere su VaticanInsider.

16 Giugno 2018 | 06:40
caos (1), congo (25), guerra (95), pace (217)
Condividere questo articolo!