Ticino

Il 2019 del Vescovo di Lugano, tra nuove sfide e una comunicazione al passo coi tempi

Di cosa si sono occupati i vescovi svizzeri nel 2019? Quali sfide li attendono nel 2020? All’inizio dell’anno nuovo, il portale di informazione della Svizzera tedesca kath.ch, e il nostro gemello di lingua francese cath.ch, hanno provato a stilare un bilancio/programma per ciascuno dei membri della Conferenza Episcopale Svizzera (qui la traduzione integrale in lingua francese). Vi proponiamo il paragrafo riguardante il vescovo di Lugano, mons. Valerio Lazzeri.

Le lettere pastorali rivolte ai più piccoli

È stato un anno all’insegna della comunicazione quello di mons. Valerio Lazzeri, vescovo di Lugano, del quale vengono evidenziati due progetti da lui avviati in questi ultimi dodici mesi. Il primo è quello dedicato a ragazzi e bambini: dopo la pubblicazione della sua quarta lettera pastorale, insieme a validi collaboratori, il vescovo ha realizzato un libretto illustrato con l’obiettivo di rendere fruibili ai più piccoli le sue lettere che parlano dei quattro elementi naturali: il fuoco, l’acqua, l’aria e la terra. Attraverso brevi e semplici passaggi, illustrazioni e vignette, vengono spiegate le lettere del vescovo: il tutto presentato da un simpatico fumetto che impersonifica proprio il vescovo Valerio. Il libretto pubblicato dalla diocesi potrà essere utilizzato all’interno delle scuole e nel catechismo.

Un nuovo organo di stampa

Nel breve bilancio del 2019 non si può certo dimenticare che a metà gennaio, il Corriere del Ticino ha pubblicato per la prima volta il supplemento di quattro pagine Catholica (curato dalla nostra redazione). Per il vescovo di Lugano si tratta di «una grande opportunità che ci viene offerta». La scomparsa del quotidiano diocesano Il Giornale del Popolo, nel maggio 2018, aveva infatti lasciato un «deserto di carta» all’interno della presenza mediatica della Chiesa; il vescovo si è così rallegrato di poter diffondere ancora la voce cattolica in Ticino. Altro mezzo di comunicazione è sicuramente il web con siti importanti quali quello della diocesi (https://www.diocesilugano.ch/), completamente rinnovato da pochi mesi, e catt.ch che quotidianamente offre notizie legate alla Chiesa locale. In questo anno appena concluso, mons. Lazzeri si è anche «lanciato» all’interno del mondo dei social, in particolare attraverso la sua pagina Facebook, seguita da 4100 persone (@VescovoValerioLazzeri).

Martin Spilker, kath.ch/catt.ch

© Oliver Sittel
9 Gennaio 2020 | 12:15
Condividere questo articolo!